Danese: Nessuna proroga al sistema dei residence

La Giunta, approva la delibera che dispone il definitivo superamento del sistema dei residence come strumento di assistenza alloggiativa temporanea. Al suo posto una maggiore diffusione dell’uso del buono casa
Redazione - 29 Ottobre 2015

“Nessuna proroga al sistema dei residence, una vita normale anche per chi ha diritto all’assistenza alloggiativa”, è quanto annuncia Francesca Danese, assessora alle Politiche sociali e abitative di Roma Capitale subito dopo l’approvazione, in Giunta, della delibera che dispone il definitivo superamento del sistema dei residence come strumento di assistenza alloggiativa temporanea. Verrà al suo posto introdotta una maggiore diffusione dell’uso del buono casa. Questa soluzione diventa possibile da una parte grazie a uno stanziamento maggiore di risorse per il buono casa, su cui saranno dirottati i fondi già destinati ai residence. Dall’altra parte grazie a un  protocollo di intesa con le associazioni dei piccoli proprietari e le organizzazioni sindacali degli inquilini che hanno assicurato il massimo impegno dei loro associati.  In questo modo l’amministrazione – per via dei minori costi del servizio – riuscirà a fornire una soluzione abitativa alternativa a tutti gli abitanti dei residence (quelli in scadenza entro il 2015) e, allo stesso tempo, rispondere alle richieste di molte famiglie che attualmente sono in lista di attesa di assistenza alloggiativa.

Francesca-Danese“E’ un risultato storico – afferma Francesca Danese – ottenuto, dopo che il bando per la gara europea era andato deserto,  con un intenso lavoro di squadra nel dipartimento, in Giunta e nella macchina amministrativa”.

“Si tratta di un’altra promessa mantenuta da questa amministrazione. Abbiamo voltato pagina rispetto a un sistema che era causa di sprechi e non era in grado garantire un alloggio dignitoso a tantissime famiglie romane. Una delibera che è motivo di grande soddisfazione per me e per la Giunta”.

E’ quanto afferma il sindaco di Roma Ignazio Marino.

 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti