Debora, i migranti e l’Europa – “Vicienzo” e le feste – La Biblioteca nazionale chiusa per caldo – Se anche il contrabbandiere chiude per ferie

Fatti e misfatti di agosto 2015
Redazione - 13 Agosto 2015

Debora, i migranti e l’Europa

“Nessuno può pensare che l’Italia possa risolvere da sola l’emergenza dei migranti dell’intero continente – ha detto la vicesegretaria pd Debora Serracchiani – motivo per cui abbiamo fatto sì che tutta l’Europa si muovesse”.

Vero. Peccato, però, che tutta l’Europa si sia mossa voltandoci le spalle.

vincenzo-de-luca“Vicienzo” e le feste

“Il pubblico ministero di Napoli, Emilia Galante Sorrentino – dopo avere studiato le carte – ha accolto un ‘reclamo’, presentato da alcuni ex consiglieri regionali del centrodestra, contro la decisione del Tribunale di sospendere gli effetti della “Legge Severino” nei confronti del nuovo Governatore campano, Vincenzo De Luca”.

La decisione è stata prevista per dopo Ferragosto. Per non rovinare la festa, eventualmente, a “Vicienzo”. Anche se a lui – come ha confidato ad alcuni amici – viene solo da ridere. E le feste non saranno altri a farle a lui, ma sarà lui a farle agli altri. “Campania felix”.

La Biblioteca nazionale chiusa per caldo

“A Parigi – si legge sul sito della rivista “Internazionale” – la “Biblioteque nationale” non fa pause estive, a Monaco la “Bayerischen staatbibliothek” è sempre aperta dalle 8 alle 24, a Madrid la “Biblioteca nacional de Espana” riduce il suo orario consueto 9 – 21 a quello 9 – 19,30.”

E la Biblioteca nazionale di Roma? Dal 10 al 20 agosto – avverte un cartello – sarà aperta una sola ora: dalle 10 alle 11. Il motivo stupefacente, se vero, “a seguito del persistere delle condizioni climatiche torride e del malfunzionamento dell’impianto di climatizzazione”. E pensare che il Ministro ai Beni culturali, Dario Franceschini, aveva solennemente promesso che il 2015 sarebbe stato l’anno delle biblioteche. Meno male. Se non fosse stato così, la Biblioteca nazionale di Roma non avrebbe aperto nemmeno un’ora. C’è da chiedersi ancora: ma il Ministro Dario Franceschini capirà mai il valore dei beni culturali affidati, com’è evidente irresponsabilmente, alle sue incompetenze?

Se anche il contrabbandiere chiude per ferie

“Su un palo pubblico – all’ingresso della fermata della Ferrovia Cumana in via Piave a Napoli – è stato affisso questo cartello privato: “Chiuso per ferie””.

Niente di che, soprattutto a Napoli, se sotto non comparisse l’informazione, per i clienti, che “dal 14 al 20 agosto non ci saranno in zona sigarette di contrabbando”. Anche i contrabbandieri di sigarette, che diamine, hanno diritto ad una settimana, almeno, di riposo.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti