Eliminata la pineta della “Torraccia”

Resisteva da decenni ed è protetta da un vincolo paesaggistico risalente al 1922. I cittadini chiedono chiarezza e che si intervenga dopo così tanta incuria
Alessandro Moriconi - 1 Marzo 2019

La storica pineta che faceva da cornice all’antica Torre di Centocelle, da sempre chiamata Torraccia, non c’è più.
E questo nonostante un “vincolo paesaggistico“ risalente nientemeno che al 1922!

La torre e i terreni circostanti sono di proprietà dell’Ater ed è lo stesso Ente che ha sicuramente deciso per l’abbattimento.
Nulla si sa circa un reimpianto, obbligatorio per legge, da concordare ovviamente con la Sovrintendenza.

È ancora l’Ater Regionale che sta realizzando a pochi metri dalla Torraccia un’area ludica recintata e con arredi, ed è sempre Ater che avrebbe la responsabilità alla manutenzione dell’area verde recintata della torre minacciata dalla presenza di una giovane foresta di ailanti (piante altamente infestanti).
È altresì responsabile dell’incolumità e di possibili intrusioni, costatata la presenza di un cancello spalancato.

Sulla questione si è immediatamente attivato il consigliere dei FDI del VI municipio Avv. Pamela Strippoli che però per il momento ha avuto solo una informale risposta circa la proprietà dell’area.
Risposta che non ha soddisfatto la Strippoli che, insieme all’altro consigliere dei FdI Nicola Franco, ha presentato una Interrogazione Urgente a risposta scritta al fine di perseguire eventuali responsabili degli abbattimenti, del mancato reimpianto di alberature sostitutive, del non rispetto dei vincoli. Questi ultimi sembrerebbe che siano stati aggirati.

Appare scontato che l’area intorno alla torre debba essere ripulita e resa sicura.

Speriamo di dare presto una buona notizia sulla rivalutazione della storica Torraccia, attorno alla quale negli anni migliaia di romani hanno festeggiato tante e tante Pasquette.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti