Emergenza abitativa: “Giunta Raggi non mantiene le promesse e mette in strada centinaia di famiglie”

Lo dichiarano Rachele Mussolini, consigliere comunale della lista civica Con Giorgia e Simone Carabella, dirigente nazionale Sud Protagonista
Redazione - 2 Maggio 2019

«Nell’era del pressapochismo a cinque stelle non c’è verso di far coincidere quello che fanno mano destra e mano sinistra. E poco importa alla Sindaca se le decisioni politiche vengono disattese o se a pagare per questo sono persone che già si trovano in un forte stato di disagio e fragilità sociale.

È quanto stanno vivendo, proprio in queste ore, le famiglie che abitano nel residence Valle Porcina di Acilia e che stanno rischiando di essere messe in strada, se non ci sono già finite. Nei mesi scorsi, infatti, tante di loro erano risultate escluse dal bando riservato agli assegnatari di assistenza alloggiativa temporanea SASSAT a causa di banali errori od omissioni nella compilazione della domanda. Dopo sofferte battaglie, finalmente, eravamo usciti dall’aula Giulio Cesare con una mozione passata all’unanimità che avrebbe portato, da qui a pochi giorni, alla pubblicazione di un secondo bando. Nonostante quanto deciso dal Consiglio, però, si sta procedendo con gli sgomberi. Morale della favola: quanti non sono stati allontanati finora dal proprio alloggio, lo saranno a breve, come dimostrano le comunicazioni notificate dal Campidoglio in queste ore.

Quello a cui stiamo assistendo è a dir poco kafkiano: i cinque stelle si perdono nella loro incapacità di dare esecuzione a quanto disposto e gli uffici, non recependo le indicazioni politiche, finiscono per percorrere una strada sbagliata. Così facendo si rischia una bomba sociale dalle dimensioni preoccupanti. Gli sgomberi devono essere bloccati immediatamente: queste persone devono poter rimanere nelle proprie abitazioni fino a quando non saranno espletate tutte le procedure che consentiranno di pervenire a una graduatoria ufficiale con la quale si stabilirà chi ha diritto all’alloggio. Noi proseguiremo con loro la battaglia per la casa a tutela e difesa degli utenti più deboli e fragili».

A dichiararlo Rachele Mussolini, consigliere comunale della lista civica Con Giorgia e Vice Presidente della Commissione Controllo, Garanzia e Trasparenza di Roma Capitale, e Simone Carabella, dirigente nazionale Sud Protagonista.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti