Giubileo. Chiesti fondi per il santuario del Divino Amore

Una nota di Massimiliano De Juliis Vice Presidente del Consiglio al Municipio Roma IX Eur
Redazione - 26 Agosto 2015

“Dopo aver accertato che sono stati stanziati ingenti fondi per realizzare nuovi percorsi per i pellegrini, tra San Pietro – San Giovanni e Santa Maria Maggiore, ma è stato completamente “dimenticato” l’unico percorso dei pellegrini che porta al Santuario del Divino Amore, insieme ai Consiglieri Alleori, Riccitelli e Sordini, stiamo presentando un documento che richiede fondi per la messa in sicurezza ed il miglioramento dell’arredo urbano, dei marciapiedi e dell’illuminazione pubblica, sul suggestivo percorso che parte dal Circo Massimo e arriva al Santuario dei Romani.

pellegrinaggio-giovani“Dal primo sabato dopo Pasqua all’ultimo di ottobre, i pellegrini percorrono di notte Via delle Terme di Caracalla, Via di Porta di San Sebastiano, Via Appia Antica e Via Ardeatina, per arrivare all’alba al Santuario percorrendo tratti dove i marciapiedi sono assenti o in pessime condizioni e talvolta privi di illuminazione.
Chiediamo inoltre che il “Sentiero del Pellegrino”, studiato accuratamente da tecnici dell’amministrazione e approvato per il giubileo del 2000, ma mai realizzato, possa essere ripreso e vedere luce quanto prima.

immacolata09_03Il sentiero ciclopedonale prevede una parte del percorso su quello attuale ed una parte su strade sterrate interpoderali e non sarebbe solo un percorso per pellegrini ma un sentiero per essere a contatto con la natura e apprezzare appieno le bellezze dell’agro romano.
Il medesimo documento sarà presentato anche nel Municipio VIII grazie ai Consiglieri Foglio e Buonincontro”.
Lo dichiara in una nota Massimiliano De Juliis Vice Presidente del Consiglio al Municipio Roma IX Eur.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti