III Municipio, Coronavirus: “Sempre più famiglie chiedono aiuti”

Il Presidente Caudo: “Non abbiamo liste di attesa. A tutti abbiamo  dato una risposta"
Redazione - 28 Marzo 2020

“Duecentotrentadue famiglie, oltre cinquecento persone, sono assistite dal Municipio per la distribuzione dei pacchi alimentari. Dall’inizio dell’emergenza Coronavirus, ben 54 famiglie in più hanno dovuto richiedere questo tipo di aiuto. L’incremento è dovuto alla mancanza di sostegno imposto dal confinamento di altri servizi di assistenza (come le parrocchie) ma anche all’effetto della sospensione delle attività legate a determinati settori produttivi come la ristorazione e il turismo e, quindi, alla drastica riduzione del reddito da parte di molti nuclei familiari. Tra loro, tantissimi quelli con donne impiegate in lavori domestici. La prospettiva, verosimilmente, è il drammatico aumento delle richieste”. Queste le parole di Giovanni Caudo, Presidente del III Municipio, in una nota.

“Al momento abbiamo dato a tutti una risposta – prosegue Caudo – e non abbiamo liste di attesa. Il servizio è assicurato dalle associazioni di volontariato del Municipio, che ringrazio, come la NSA ROMA che assiste 137 nuclei, di cui 14 segnalati dall’avvio dell’emergenza sanitaria, la FUKIO che assiste 40 nuclei, tutti segnalati dall’inizio dell’emergenza sanitaria e la CROCE ROSSA Comitato locale Municipio II e III, con 55 famiglie già in carico. Inoltre, l’attivazione dell’unità di coordinamento locale della protezione civile presso la Direzione sociale del Municipio, richiesta alla sindaca e finalmente operativa da lunedì, ci consentirà di attivare altre associazioni già disponibili a collaborare come l’Ass. Civici Pompieri Volontari che seguono ogni giorni 80 persone segnalate dalla Comunità Ebraica in tutta la città di Roma e l’Associazione di protezione civile Brigata Volontaria svs Roma. La solidarietà non si ferma mai ed è bello constatare che siano tanti quelli che stanno lavorando duramente perché le persone più fragili possano trovare un sostegno concreto in questi giorni, non ultime le assistenti sociali del Municipio che pur tra mille difficoltà stanno rispondendo con estrema solerzia alle sollecitazioni dell’amministrazione. A tutti loro dico grazie, siamo davvero orgogliosi di voi”.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti