Il gruppo dell’Udeur del IV Municipio chiede coerenza politica

Durante il Consiglio municipale, al momento del voto, la Lista Civica esce dall'aula
di A. M. - 4 Ottobre 2007

Sul nascere del partito democratico, ancora poca chiarezza riguardo a schieramenti e prese di posizione. E’ durante il consiglio del IV Municipio del 3 ottobre che si innesca la polemica. Il parlamentino Roma Montesacro aveva, infatti, approvato un Ordine del Giorno per il coordinamento e la collaborazione tra le Scuole e il Municipio rispetto ai servizi scolastici municipali. Tale O.d.G aveva trovato il consenso di una parte del Centrosinistra e del Centrodestra, il cui assenso è stato determinante per assicurare il numero legale all’aula consiliare.

Ma la sinistra radicale ed una parte del Partito Democratico sono usciti dall’aula al momento del voto. In questa linea di opposizione al testo della proposta, presentato dalla consigliera dell’Udeur Maria Pia Rella, presidente della Commissione Scuola, si è distinta la rappresentanza della Lista Civica, che è uscita dall’aula sostenendo di “vergognarsi” della proposta stessa.

Con una nota, il Gruppo municipale dell’Udeur commenta il fatto: "noi dell’UDER, non ci vergogniamo della Consigliera della Lista Civica, in procinto di approdare al PD, ma solo perché siamo persone corrette e quando prendiamo un impegno lo rispettiamo".

L’Udeur ribadisce la propria lealtà alla coalizione di centrosinistra del IV Municipio, al presidente municipale Cardente e al Sindaco Veltroni rendendo, però, note le preoccupazioni per il prossimo futuro politico, ancora poco chiaro.

L’impressione è che tutto questo sia solo l’inizio.

Pubblicità elettorale Regionali 2023

Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti