‘Il letto ovale’, un successo al Centro Lepetit

Sabato 24 e domenica 25 novembre, la Compagnia dei Saturi ha presentato lo spettacolo teatrale tra gli applausi dei 200 spettatori intervenuti
Enzo Luciani - 29 Novembre 2012

Presso la sede del Centro Anziani e Centro Culturale Lepetit, sabato 24 e domenica 25 novembre 2012, la Compagnia dei Saturi ha presentato lo spettacolo teatrale ‘Il Letto Ovale’ riscuotendo applausi e convinti consensi da parte dei circa 200 spettatori intervenuti.

Al termine degli spettacoli è intervenuto Roberto Torta, presidente dell’Associazione ‘Genitori e Autismo Onlus’, a cui sono stati destinati i fondi raccolti per finanziare il progetto educativo e di socializzazione “ABA.CO”, partito lo scorso dicembre 2011 nel VII municipio di Roma Capitale.

Nel suo intervento Torta ha riportato un dato sconosciuto ai più e che ha veramente impressionato gli astanti: l’autismo, che fino a 20 anni fa colpiva 1 bambino su 2000, attualmente secondo alcuni studi statistici, colpisce 1 bambino ogni 100 circa, come riportato nelle recenti linee guida intitolate “Il trattamento dei disturbi dello spettro autistico nei bambini e negli adolescenti “, dell’Istituto Superiore di Sanità, pubblicate ad ottobre 2011 e reperibili presso il sito istituzionale: www.snlg-iss.it.

Il presidente dell’Associazione inoltre ha fattoa anche notare come questa sindrome mieta ‘ vittime’ tra i bambini più di altre malattie ed è scarsamente ‘ pubblicizzata’ e le cure sono interamente a carico dei genitori senza alcun rimborso da parte del Servizio Sanitario Locale.

L’incasso delle due serate, di € 950, sarà versato all’Associazione ‘Genitori e Autismo Onlus’.

Il prossimo appuntamento è per domenica 16 dicembre Centro Anziani e Centro Culturale Lepetit e l’associazione hanno organizzato presso la sede di via Roberto Lepetit 86 un torneo di Burraco. Il ricavato delle iscrizioni sarà devoluto all’’Associazione ‘ Genitori e Autismo Onlus’.

Soddisfatto il presidente del Centro culturale Lepetit Grillo che, anche a nome del suo collega del Centro Anziani Fannunza ha ringraziato tutti quelli che hanno lavorato per la realizzazione di questi eventi, che sono stati possibili grazie all’ottimo rapporto esistente tra i due comitati, che cooperano con l’obiettivo di rendere un servizio alla comunità.

 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti