Il tempio buddhista più grande d’Europa si trova in via dell’Omo

Domenica 31 marzo 2013 è stato consacrato alla presenza del monaco Shang Jien Xia Deng
di M.G.T. - 2 Aprile 2013

La giornata di domenica 31 marzo 2013 ha segnato un passaggio importante per la comunità buddista della Capitale. Nel cuore della zona commerciale, dove è fortissima la presenza di operatori e cittadini di origine cinese, lungo via dell’Omo (sulla via Prenestina prima del Raccordo anulare), si è svolta la cerimonia di consacrazione e purificazione del tempio cinese-italiano “Hua Yi Si”, il più grande d’Europa.

tempio buddhista via dell'omo

Sin dalle prime ore del mattino buddhisti di ogni nazionalità sono accorsi al tempio per assistere al sacro rito del monaco Shang Jien Xia Deng, capo della delegazione taiwanese, giunto nella Capitale per affiancare nell’importante giorno le quattro donne che si prenderanno cura della struttura.

Anche il sindaco Gianni Alemanno ha voluto presenziare alla cerimonia, ribadendo il concetto di unione della comunità buddhista e di quella italiana nel segno della tolleranza e del rispetto.

Il fascino della cultura buddhista ha catturato l’attenzione di molti curiosi che si sono fermati per osservare la maestosità del tempio avvolto da corone di fiori in un tripudio di colori. All’entrata del tempio, infatti, erano state messe a disposizione rose di ogni tipo da inserire nelle fioriere davanti alla statua sorridente del Buddha che si affaccia sulla porta centrale tra i due leoni in marmo posti a guardia del tempio.

All’arrivo del monaco Shang Jien Xia Deng è calato un reverente silenzio sia nel tempio che fuori, dove coloro che non erano in possesso dell’invito ufficiale hanno assistito alla cerimonia sui maxischermi allestiti all’esterno e sulle pareti di un enorme capannone una sorta di dependance della pagoda.

E’ importantissimo portare rispetto mentre vengono dipinti (simbolicamente) gli occhi di Shakyamuni, il fondatore del buddhismo, che i cinesi chiamano Shi Jia Mo Ni Fo. Questo rito rappresenta l’illuminazione del tempio.

Al termine della cerimonia tutti a festeggiare con pane al vapore ed involtini di riso cotto nelle tradizionali foglie di bambù. Anche se per favorire l’integrazione sono stati serviti pure tramezzini, pizzette locali e dolci fatti in casa.


Commenti

  Commenti: 1


  1. Egregie
    Volevo sapere L’orari di apertura del tempio grazie

Commenti