Jeremy Irons per “Io ballo da sola” e in sostegno ai ragazzi del Piccolo America

Domenica 16 giugno 2019 in occasione dell'omaggio a Bernardo Bertolucci in programma quest'anno a Il cinema in Piazza, dopo la scomparsa del Maestro
Redazione - 17 Giugno 2019

Domenica 16 giugno 2019 l’attore Jeremy Irons è venuto a Roma, invitato dai ragazzi del Piccolo America per presentare IO BALLO DA SOLA  in occasione dell’omaggio a Bernardo Bertolucci in programma quest’anno a Il cinema in Piazza, dopo la scomparsa del Maestro.

Jeremy Irons ha voluto commentare i fatti accaduti nella notte precedente ad alcuni ragazzi, aggrediti fisicamente perché uno di loro indossava la maglietta del Cinema America.

La vita e la situazione in Europa sono estremamente difficili al momento.
C’è un’estrema frammentazione e tutti dovremmo assolutamente preoccuparcene e, attraverso la nostra umanità, la nostra capacità di capire, la nostra intelligenza, dovremmo unire, fondere la società, non lavorare per la sua frammentazione.
È una situazione difficile perché l’economia e lo stato economico ne soffrono e il capitalismo non fa quello che potrebbe fare per creare delle società più coese, società dove sia piacevole e anche bello vivere.
Ci sono persone che sono diventate troppo ricche e persone che si sentono abbandonate e dimenticate.
Tutto questo deve essere messo profondamente in discussione ma per farlo bisogna ricordarsi che tutti mangiamo, tutti dormiamo, tutti scopiamo, tutti cachiamo. E quindi siamo tutti uguali e allora dobbiamo far comprendere come questa violenza politica emergente non fa bene e non serve a nessuno: non servono a costruire una società coesa.
Dobbiamo fare attenzione quando andiamo a votare ma soprattutto dobbiamo ricordarci della nostra umanità in modo tale che ciò che è accaduto settant’anni fa non torni a gettare i suoi semi
.”


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti