La ventiduesima edizione del Busker Festival a Carpineto Romano

Il 25 e 26 agosto negli accoglienti vicoli della cittadina
di Anna Corsi - 28 Agosto 2011

Il 25 e 26 agosto 2011 negli accoglienti vicoli di Carpineto Romano si è tenuto il Busker Festival ormai giunto alla 22 edizione, nato da un’idea dell’allora assessore alla cultura, Quirino Briganti e al busker Manola Colangi, Franco Fosta e all’argentino Fabian.

Anche quest’anno l’arte di strada ha sfidato le leggi e i divieti in nome del desiderio di esprimersi.

La parata di tutti i busker ha dato inizio alla manifestazione che quest’anno ha avuto un banditore d’eccezione Guglielmo Bartoli, direttore artistico dei Festi Verulani e dei Fasti Fringe Festivale, che a Carpineto si è esibito come Clown.

Sensazionali spettacoli di mangiafuoco come Lucignolo o Hiram Meza Pastor. Un’atmosfera multiculturale e colorata ha riempito i vicoli del paese con artisti con musicisti come Sandrò Joyeux, Safi e Anarol. Questa ventiduesima edizione si è caratterizzata per un percorso parallelo a quello degli spettacoli di strada, cioè la presenza degli artigiani di Mercant’Arte, che hanno mostrato molte tecniche antiche di lavorazione, tra le quali la fabbricazione di una candela,la stampa tradizionale, realizzazione di borse e gioielli.  


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti