La violenza infinita e la rabbia di chi subisce

Un'altra aggressione a Casale Rosso

Un nostro lettore ci segnala che il 30 aprile 2024 un cittadino mentre tornava dalla visita ad un amico intorno alle 22:30  è stato fermato da un ragazzo tossico che gli ha chiesto una sigaretta. Il ragazzo ha risposto di non fumare e, intenerito dalle condizioni di quella persona, gli ha anche dato qualche soldo per mangiare.

Poco dopo il tossico si ê avvicinato, tranquillizzando il cittadino e dicendogli che stava solo andando nella sua stessa direzione e che non gli avrebbe fatto del male.

Il cittadino, spaventato, si ê avvicinato al benzinaio dove erano presenti delle persone e il tossico si è allontanato facendo credere di avere buone intenzioni, ma in realtà si era solo nascosto.

Passato un minuto circa il tossico, senza farsi notare, lo ha preso per collo e, reagendo alle urla della vittima,  l’ha minacciato di morte. Il cittadino è riuscito a liberarsi dallo strangolamento e a scappare arrivando fino all’incrocio con viale Togliatti dove il conducente di una macchina ê venuto in suo soccorso e lo ha accompagnato dai carabinieri.

I carabinieri, oltre ad assistere la vittima hanno anche chiamato il personale medico.  Il malcapitato cittadino ha deciso di fare denuncia anche per il fatto che ci sono state in zona altre aggressioni.

Aggressioni che si sono verificate in passato e che i cittadini di Casale Rosso, stanchi ed esasperati da questa situazione promuoveranno iniziative perché sia garantita la loro sicurezza.


Questo articolo è stato utile o interessante?
Sostieni Abitarearoma clicca qui! ↙
Se riscontri problemi con la donazione libera contattaci: e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati