L’Arciliuto: un teatro magico tra musica e poesia

Il 18 novembre festeggia il suo 45° anno con una serata di teatro, musica, poesia e ilarità; un happening continuo (ingresso libero)
di T. C. - 11 Novembre 2011

C’è un piccolo teatro nel pieno centro della capitale a due passi da Piazza Navona, ai piedi di un antica dimora cinquecentesca, costruita su un antica villa romana del II secolo a.C. Un gioiello prezioso, tempio della poesia in musica, che trova il suo padre e fondatore in Enzo Samaritani, poeta, compositore, cantante di una tradizione letteraria preziosa.

Il Teatro Arciliuto, situato all’interno di Palazzo Chiovenda in piazza di Montevecchio, viene inaugurato l’11 novembre 1967 e da allora Enzo Samaritani, coadiuvato dal figlio Giovanni, non ha mai abbandonato la sua identità, portando avanti una ricerca dedicata alla bellezza insieme a un’appassionata campagna in difesa delle lingue e dei dialetti.

Un luogo magico, che ha accolto al suo interno personaggi del calibro di Federico Fellini, Burt Lancaster, Italo Calvino, Vittorio Gassman …per molti di loro è stata una casa, un salotto in cui poter godere dell’Arte ma anche un palcoscenico da cui poter partire, infatti, ad esempio, ha ospitato il primo concerto romano di Irene Grandi. Tuttora l’Arciliuto non ha perso quest’anima e vede tra i suoi assidui frequentatori volti noti del mondo della cultura e dello spettacolo.

Quest’anno l’Arciliuto entra nel suo 45° anno di attività e ha deciso di festeggiare insieme a tutti gli affezionati e ai nuovi amici, offrendo una serata davvero speciale e indimenticabile. 

Il 18 novembre gli amanti della cultura sono invitati ad un grande party per condividere insieme una serata all’insegna del teatro, musica, poesia e ilarità, con momenti di spettacolo sia nel salotto musicale che nella sala anfiteatro in una forma di happening continuo con la partecipazione di tutti gli amici artisti dell’Arciliuto.

Ma la festa sarà anche un’occasione per presentare la nuova stagione del teatro, che quest’anno si apre a interessanti novità. Infatti oltre alla tradizionale e preziosa presenza della poesia in musica di Enzo Samaritani, si perpetuano le collaborazioni di sempre con la straordinaria violista Daniela Romacker, gli allestimenti della compagnia “The english theatre of Rome”, il teatro della “Compagnia Roma Nostra” di Giovanni Castellani diretta da Massimo Cinque e la buona musica del Gruppo Arciliuto (fondato da Giovanni Samaritani e Stefano Costa, con Carlo Vaccari e Toni Tarantini).

L’Arciliuto ha deciso pure di dedicare un ampio spazio a un “Progetto giovani”. Vi saranno happy hour/happening, in cui ai piaceri del palato si intrecceranno le sorprese e la magia del teatro e della musica.

Infine, in un luogo così particolare e affascinante, prenderà il via il “Lady Burlesque Cabaret”, un susseguirsi di numeri accattivanti e ironici; uno show fresco, elegante e sensuale da godere ogni settimana insieme a una prelibata cena.

Adotta Abitare A

Una stagione sicuramente ricca e affascinante, quella che offre l’Arciliuto nel suo quarantacinquesimo anno di attività e che potranno assaporare coloro che si uniranno alla festa venerdì 18 Novembre a partire dalle 20.00 in poi.

Teatro Arciliuto
Venerdì 18 Novembre dalle ore 20.00
Open buffet
Ingresso libero

Piazza di Montevecchio, 5  Tel. 06-6879419 info@arciliuto.it www.arciliuto.it 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti