Le Piazze del Lazio contro le Armi con Amnesty International

"Per dire no al traffico illecito di armi, oltre alla firma, mettici la faccia"
Riceviamo e pubblichiamo - 7 Novembre 2005

Il 12 novembre nelle piazze di Roma, Viterbo, Civitavecchia, Albano, Bracciano e Fondi Amnesty International e la Rete Italiana per il Disarmo, in collaborazione con Oxfam e IANSA (coalizione mondiale contro le armi leggere di cui fa parte Rete Disarmo), allestiranno i check-point per la pace presso cui chiedere informazioni e aderire alla campagna Control Arms.

Dalle ore 10 alle ore 20, volontari si alterneranno nei banchetti delle diverse piazze di Roma: Piazza Fiume, Piazza Cola di Rienzo, Piazza S. Maria in Trastevere, Piazza Emerenziana, Via Appia Nuova, Via Mattia Battistini, Piazza Campo dè Fiori, Piazzale della Radio, Via dei Romagnoli, Piazza S. Lorenzo in Lucina, Piazza della Rotonda, Piazza del Popolo, per dire ancora una volta no al traffico delle armi.

La fotopetizione di Amnesty International, attiva dall’ottobre 2003, ha l’obiettivo di raccogliere un milione di volti entro luglio 2006, quando le fotografie saranno presentate ai governi di tutto il mondo riuniti a New York per la seconda Conferenza delle Nazioni Unite sui traffici illeciti di armi leggere, e chiedere la firma di un trattato internazionale che regolamenti il commercio delle armi. "Per dire no al traffico illecito di armi, oltre alla firma, mettici la faccia".

Per ulteriori informazioni:
Amnesty International Circoscrizione Lazio
06.44361944, cell. 340.4024648


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti