Le ultime due sedute del 2022 del Consiglio del IV Municipio

Marco Picozza - 29 Dicembre 2022

LA SEDUTA DEL 21 DICEMBRE

Regolamento consiglio bambini e bambine

La seduta di mercoledì 21 dicembre si è aperta con l’approvazione del regolamento che istituisce il consiglio municipale dei bambini e delle bambine, che secondo la Presidente della Commissione Scuola Danila Fruci (PD) potrà costituire un’occasione per far meglio comprendere ai bambini il concetto di rappresentanza e cosa significhi lavorare per il bene comune. “non si può pretendere che i ragazzi siano vicini alla politica” ha aggiunto Fruci “senza dare loro gli strumenti per avvicinarsi alla politica”. Le opposizioni hanno mostrato alcune perplessità, non in relazione all’oggetto della discussione, per il quale tutta l’aula si è espressa con un voto favorevole, bensì per le modalità di presentazione del documento che, a detta delle opposizioni, poco spiegava i contenuti del regolamento posto in votazione.

Regolamento sull’inserimento lavorativo delle persone svantaggiate

Il documento è stato presentato dalla Presidente Commissione Servizi Sociali Silvia Remediani (PD) che ha ricordato come all’emergenza Covid si sia aggiunta un’ulteriore emergenza lavorativa dovuta al susseguirsi della crisi economica. Lo strumento del PNRR e la prospettiva del Giubileo 2025 e di Expo 2030 costituiscono secondo Remediani nuovi elementi propedeutici alla crescita, con la conseguente possibilità concreta per lo sviluppo di nuovi posti di lavoro; in tale ottica è giusto quindi pensare anche alla possibilità di inserimento lavorativo per le categorie di persone più svantaggiate. “Tale prospettiva ci impone di normare al meglio le possibilità per un incremento occupazionale delle persone svantaggiate. Nel regolamento in fase di approvazione sono presenti tutti i riferimenti normativi per poter focalizzare al meglio un percorso di inserimento occupazionale per le persone più deboli” ha aggiunto Remediani, citando per l’appunto alcuni aspetti tecnici del documento tra i quali la definizione di persone svantaggiate e delle diverse categorie in cui queste sono racchiuse e la definizione del tipo di cooperative ti tipo B ed il loro inserimento in un apposito elenco capitolino, con la precisazione importante su quest’ultimo punto della tutela lavorativa in caso di passaggio dell’appalto da una cooperativa ad un’altra, caso in cui è previsto che i lavoratori vengano automaticamente inseriti nel nuovo appalto.

Linee guida per contratti di servizio

Presentate dalla Presidente Commissione Affari Generali Annalisa Garofalo (lista civica) le linee guida per la redazione dei contratti di servizio con diverse società: Acqua Roma, Risorse per Roma, Roma Servizi per la Mobilità, Zetema Progetto Cultura, nonché con l’azienda farmasociosanitaria Farmacap; tali linee guida vanno a ridefinire e a rinnovare i rapporti contrattuali tra il Comune di Roma e tali società quali affidatari “in house” di diversi servizi strumentali.

Linee guida per il progetto del Parco LineaRE

Il Presidente della Commissione Ambiente Gianluigi Bardini (Roma Futura) ha illustrato la delibera concernente le linee di indirizzo del progetto del Parco LineaRE (dove RE sta per Roma Est). La proposta è stata sintetizzata da Bardini come un percorso ciclopedonale e culturale che unifica e riqualifica il quadrante generale di Roma est, inerente i Municipi IV, V e VI e che arriva a lambire il comune di Montecompatri.

Bardini ha sottolineato quindi che oltre la riqualificazione ambientale ed urbanistica, il progetto si pone l’obiettivo centrale di una riqualificazione sociale del territorio interessato. Sottolineata anche l’istituzione di una cabina di regia che avrà il compito di dare attuazione e seguire i vari stati di avanzamento del progetto.

Istituzione bilancio di genere

La vicepresidente della Commissione Pari Opportunità Carla Corciulo (Sinistra Civica) ha illustrato una proposta di mozione, primo municipio in tutta Roma, per l’istituzione di un impegno affinché tutte le questioni di genere vadano prese in considerazione in tutti i capitoli del bilancio municipale. Come illustrato dalla Corciulo, tale impostazione nasce da alcuni esperimenti normativi già attuati in precedenza, tra i quali viene menzionato il Decreto del Consiglio dei Ministri del 16/06/2017 che istituisce il Bilancio di genere, grazie al quale le amministrazioni pubbliche possono istituire una riclassificazione contabile finalizzata alla focalizzazione sul rispetto dell’elemento di genere.

“C’è bisogno di strumenti per conoscere più da vicino le questioni irrisolte, per questo abbiamo deliberato ieri l’osservatorio delle pari opportunità, per questo oggi ci mettiamo in linea con la deliberazione di Roma capitale, con la quale chiediamo di impegnare gli assessorati competenti ad incrementare ancora di più l’azione politica per il superamento di qualsiasi discriminazione di genere”. La Presidente della Commissione Pelliccia (PD) ha integrato la presentazione ricordando che “il bilancio di genere è semplicemente l’analisi e lo studio di come l’azione amministrativa va ad impattare nel quotidiano nella vita delle donne”

SEDUTA DEL 29 DICEMBRE

Riorganizzazione mercati

Nella seduta di giovedì 29 dicembre è stata illustrata dalla Presidente della Commissione Affari Generali Garofalo una delibera inerente il piano del commercio del IV Municipio, nello specifico riguardante il tema della ricognizione, riorganizzazione e programmazione delle attività commerciali su aree pubbliche. La ricognizione va ad interessare sia i mercati plateatici del territorio (quei mercati stabili previsti di recinzione), sia i mercati saltuari, nonché i parcheggi in aree pubbliche adiacenti i mercati in questione. La delibera ha come scopo finale quello di garantire un corretto insediamento delle attività produttive sulle aree pubbliche, dando al tempo stesso la possibilità ai commercianti di operare nel rispetto delle normative vigenti.

Dar Ciriola

Intervenuto in aula a supporto della delibera, votata poi all’unanimità dai presenti, il Presidente del Municipio Massimiliano Umberti ha sottolineato che il documento in votazione costituisce una fotografia di quello che avviene nel commercio sul territorio municipale. “Nell’analizzare la situazione amministrativa e burocratica dei mercati” ha proseguito Umberti “abbiamo trovato un disastro. Siamo intervenuti su chioschi abbandonati da anni, abbiamo chiuso mercati dove c’erano solo uno o due banchi attivi, abbiamo smantellato o spostato banchi dove erano previsti lavori da anni, come nel caso di via Smith e via Ricotti. In ogni mercato dove mettiamo mano troviamo un vero e proprio disastro”. Umberti ha continuato il suo intervento dichiarando che nel corso del 2023 verrà fatta un’ulteriore fotografia dell’esistente, al fine di avere tutti gli atti amministrativi corretti relativi ad ogni mercato. “Il nostro impegno inoltre deve esser quello di rilanciare i mercati che si trovano in difficoltà” ha terminato “poiché i mercati sono importanti anche come luoghi di socializzazione territoriale, e non solo in relazione all’ambito del commercio”.

Pubblicità elettorale Regionali 2023

Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti