L’Impero: Ottone III e Federico II, al Seminario “Eroi. Santi. Capi. Dannati”

Due lezioni del prof. Antonio Saccà presso il Centro anziani Portonaccio ed il Centro culturale Gabriella Ferri in Roma
Pericle Eolo Bellofatto - 8 Novembre 2019

Ancora due lezioni del Prof. Antonio Saccà del Seminario  dedicato a: “Eroi. Santi. Capi. Dannati”.

In esse, previste per martedì 12 novembre 2019, alle ore 17.00, presso il centro anziani Portonaccio, in via F. Meda 147; e mercoledì 13 novembre 2019, alle ore 17.15, presso il centro culturale “Gabriella Ferri”, con ingressi sia da via G. Galantara 7 che da via delle Cave di Pietralata 76 (con possibilità di parcheggio interno), il Prof. Saccà ci illustrerà su: “L’Impero: Ottone III. Federico II di Svevia”.

Ottone III di Sassonia è stato re d’Italia e di Germania dal 983 al 1002 e imperatore del Sacro romano impero dal 996 al 1002. Nacque nel 980 a Kessel, vicino a Goch, nell’attuale Renania Settentrionale-Vestfalia, insieme a una gemella, che non sopravvisse al parto.

E’ stata una delle figure più importanti e controverse del medioevo tedesco.

Venne eletto re a Verona nel 983 all’età di tre anni e, in seguito, incoronato il 25 dicembre ad Aquisgrana. Suo padre era morto pochi giorni prima, ma la notizia arrivò in Germania solo ad incoronazione avvenuta.

Il regno di Federico II fu principalmente caratterizzato da una forte attività legislativa e di innovazione artistica e culturale, volta a unificare le terre e i popoli, ma fortemente contrastata dalla Chiesa, di cui il sovrano mise in discussione il potere temporale.

Ebbe infatti ben due scomuniche da Papa Gregorio IX, che arrivò a vedere in lui l’anticristo.

Federico II fu un apprezzabile letterato, convinto protettore di artisti e studiosi: la sua corte fu luogo di incontro fra le culture greca, latina, germanica, araba ed ebraica.

Uomo straordinariamente colto ed energico, stabilì in Sicilia e nell’Italia meridionale una struttura politica molto somigliante a un moderno regno, governato centralmente e con un’amministrazione efficiente.

Nelle immagini: Ottone III e Federico II di Svevia

 

Pericle Eolo Bellofatto


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti