Movida, le proposte per Ostiense

Catarci: "bene il tavolo di lavoro. Ripensare le ZTL a Testaccio"
comunicato stampa - 18 Giugno 2009

“Il Municipio XI ha partecipato all’incontro concordato con il Comune di Roma sulla questione ‘Movida’ – dichiara Andrea Catarci, Presidente del Municipio XI –. L’azione istituzionale deve tentare di conciliare le giuste esigenze degli abitanti, in particolare, dove ci sono numerosi locali notturni, con quelle di chi lì ci lavora e di chi vuole divertirsi. In nessun caso si deve abbandonare la logica della prevenzione e della mediazione dei conflitti a vantaggio della distorta idea di porre in essere atteggiamenti oltremodo repressivi. In quest’ottica il Municipio XI, apprezzando l’apertura di un tavolo di lavoro, che auspichiamo diventi presto operativo, ha proposto di:
· introdurre immediatamente nella zona dell’Ostiense l’Ordinanza Antivetro;
· prevedere la presenza, in loco, di ‘steward’ pagati dai proprietari dei locali, che non sono certo delle ronde ma debbono avere funzioni di servizio, assistenza e prevenzione;
· rimuovere immediatamente i rifiuti nelle zone interessate, subito dopo la chiusura dei locali, concordando con l’AMA le modalità di gestione di queste attività di carattere straordinario;
· stanziare risorse economiche aggiuntive per i Vigili Urbani, indispensabili per la dissuasione e perla gestione dei flussi di traffico, al fine di poter corrispondere lo straordinario.”
“Sul tema di ‘moda’ oggi delle ZTL, San Lorenzo dimostra come esse non sia affatto risolutive dei problemi di convivenza con i residenti. Per di più il proliferare delle Zone a Traffico Limitato nelle aree semicentrali, in alcuni casi aggrava il problema di chi non ce l’ha. Emblematico, in tal senso, il caso di Testaccio, che ha reso la zona limitrofa, l’Ostiense appunto, l’unico punto consentito per la sosta, creando ulteriori problemi ai residenti e alla circolazione stradale notturna. Se continuerà così, purtroppo, saremo costretti anche noi a chiedere l’l’istituzione della ZTL a Ostiense – conclude Catarci -, per evitare che l’intera zona divenga un grande parcheggio. Tutto ciò può essere evitato se ci sarà un forte ripensamento sulla ZTL a Testaccio”


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti