Municipio V, FDI: “Su campo rom Salviati M5s contro Raggi”

Una nota degli esponenti di Fratelli d’Italia, Francesco Figliomeni, Fabio Sabbatani Schiuma e Daniele Rinaldi
Redazione - 25 Gennaio 2019

Quanto accaduto questa mattina 25 gennaio 2019 in Consiglio municipale è l’ennesima dimostrazione dell’inadeguatezza della maggioranza pentastellata che governa il Municipio e la città di Roma. La Giunta Raggi ha da sempre dimostrato poca attenzione per i cittadini di Tor Sapienza, La Rustica e zone limitrofe come già accaduto con il piano rom del 2017, ove la chiusura del Campo Rom di via Salviati non compariva nella lista degli interventi prioritari. Un fatto di una gravità inaudita vista la bomba ecologica e di criminalità rappresentata dai campi di via Salviati sempre più alla ribalta per i fatti di cronaca nera e per i roghi tossici.

“Oggi siamo arrivati al colpo di scena in Consiglio Municipale, dove hanno pensato bene di presentare un documento per  impegnare la Raggi a predisporre quanto necessario per la chiusura. Un documento che non ha alcun valore amministrativo in quanto il municipio ha ben poco potere su questo tema, se non quello di far valere le propri ragioni nelle riunioni con il Sindaco ma, dal punto di vista politico, rappresenta un macigno contro la giunta Raggi, che avrebbe potuto presenziare in Consiglio per dimostrare con i fatti la volontà di effettiva rimozione del campo. La cosa imbarazzante è che la maggioranza grillina è la stessa che, quando tale richiesta è stata presentata dal nostro gruppo consiliare, ha pensato bene di bocciarla ed oggi, con la presentazione di questa risoluzione, da una parte certifica che finora nulla è stato fatto per affrontare la chiusura del campo rom di via Salviati e dall’altra sancisce di fatto la sfiducia alla giunta Raggi contestandone l’operato.

“Un atto che rappresenta anche un siluro per il presidente del municipio Boccuzzi, totalmente assente anche sul tema rom e roghi tossici, probabilmente distratto dalle beghe interne alla sua giunta municipale, come dimostra il ‘gioco delle tre carte’ attuato in occasione del cambio delle competenze ai suoi assessori effettuato in questi giorni. In Consiglio, vista la evidente presa in giro, i cittadini hanno contestato la maggioranza grillina con lo striscione ”Da Via Salviati A Via Sansoni, un solo grido: dimissioni”, con l’auspicio che i consiglieri pentastellati rimettano il mandato come atto d’amore per il territorio e di onestà verso i cittadini”.

Lo dichiarano in una nota gli esponenti di Fratelli d’Italia, Francesco Figliomeni, vice presidente dell’Assemblea Capitolina, Fabio Sabbatani Schiuma, capogruppo in V Municipio, e Daniele Rinaldi, coordinatore in V Municipio.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti