Nuove graduatorie per le scuole d’infanzia di Roma

Pubblicate sul sito del Comune di Roma le liste provvisorie
di Mariangela Di Serio - 9 Aprile 2013

Al seguente link le graduatorie per l’anno 2019-2020

scuolanfanziaAnche quest’anno sono state pubblicate le graduatorie provvisorie per le scuole d’infanzia romane. Gli elenchi si possono consultare sul sito del Comune di Roma Capitale.

I cittadini, in possesso delle credenziali di identificazione al portale, possono verificare la posizione dei propri figli all’interno della graduatoria. Mentre per gli utenti che hanno presentato la domanda on-line per l’iscrizione alla scuola dell’infanzia, a.s. 2013-2014, per i bambini ammessi e ammessi con riserva per trasferimento anagrafico, è possibile inserire la richiesta di accettazione del posto on-line a partire dalla data di pubblicazione della graduatoria definitiva e fino al giorno 4 giugno 2013, pena decadenza.

L’iscrizione riguarda i bambini che entro il 31 dicembre 2013 abbiano compiuto il terzo anno di età o che non superino, alla stessa data, i sei anni. È prevista l’iscrizione anche dei bambini che compiranno tre anni entro il 31 gennaio 2014; la loro ammissione, però, è subordinata all’esaurimento della lista d’attesa municipale di tutti i bambini che abbiano compiuto 3 anni entro il 31 dicembre 2013.

“I posti messi a disposizione sono 9.165, al netto delle riconferme – ha dichiarato l’assessore alla Famiglia, all’Educazione e ai Giovani, Gianluigi De Palo – I bambini verranno accolti nelle 313 scuole dell’infanzia comunali distribuite su tutto il territorio di Roma Capitale, con 1.507 sezioni, di cui 1.320 a tempo pieno e 187 sezioni antimeridiane, per una capienza totale di 34.908 posti. L’accesso e la frequenza al servizio comunale di Roma sono totalmente gratuiti, cosa che non si verifica in tutti i comuni italiani, e anche quest’anno resta invariata la tariffa per la refezione scolastica. Una scelta precisa, che incrocia politiche educative e politiche famigliari, nell’ottica di andare incontro alle esigenze delle famiglie”.

La scuola comunale dell’Infanzia accoglie tutti i bambini dai 3 anni ai 6 anni residenti nel Comune di Roma favorendo l’integrazione di quelli diversamente abili e rispondendo anche alle esigenze dovute a fragilità causata da condizioni sociali e culturali.

Gli istituti sono strutturati per sezioni disomogenee per età. Ciascuna sezione prevede spazi adeguatamente pensati e strutturati e ospita un massimo di 25 bambini. Sulla base di specifici progetti educativi, alcune scuole dell’infanzia organizzano sezioni omogenee.

Particolare attenzione è dedicata all’ inserimento dei bambini promuovendo l’accoglienza di ogni bambina e bambino, organizzando spazi e tempi di accoglimento e ambientamento attraverso incontri collettivi ed individuali con i genitori, programmando tempi di permanenza dei bambini graduali e personalizzati.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti