Omaggio a Vincenzo Cerami alla Casa del Cinema

Mercoledì 5 dicembre 2018 alle ore 16. Il programma
Bruno Cimino e Bruna Fiorentino - 3 Dicembre 2018

Per chiudere la 15ᵃ edizione di Percorsi di Cinema, rassegna nata nel 2004 da un’idea di Alessandro Rossetti e Massimo Sani e organizzata dall’Associazione Nazionale Autori Cinematografici, mercoledì 5 dicembre 2018 alle ore 16, si svolgerà alla Casa del Cinema di Roma, l’Omaggio a Vincenzo Cerami, con la proiezione, nella Sala Deluxe, di Salto nel vuoto di Marco Bellocchio. A seguire un incontro per ricordare la figura e l’opera del grande sceneggiatore al quale parteciperanno Nicola Piovani, Paolo Repetti, Roberto Perpignani, Giuseppe Di Piazza.

“In Italia, i grandi sceneggiatori,  affiancarono, se non addirittura trainarono, il lavoro dei maestri del nostro cinema. Il loro lavoro fu una  delle  chiavi del successo del  Cinema Italiano nel mondo”  – osserva Francesco Ranieri Martinotti presidente dell’ Anac  – “La nostra associazione, fondata nel 1952 per prima riunì insieme i registi e gli sceneggiatori e anche per questo con i nostri “Percorsi di Cinema”  di quest’ anno abbiamo voluto porre l’accento sull’arte della scrittura cinematografica italiana. In particolare ci è sembrato doveroso dedicare l’ultimo appuntamento dell’edizione 2018 a Vincenzo Cerami, uno dei nostri autori più importanti, il cui ruolo nella storia del cinema italiano più recente non è stato ancora sufficientemente valorizzato.”

Il critico Raffaele Meale curatore della rassegna, scegliendo all’interno della vasta e composita filmografia di Cerami, ha voluto riproporre “Salto nel vuoto” diretto da Marco Bellocchio nel 1980. Presentato in concorso al 33º Festival di Cannes, ottenne il premio per la migliore interpretazione femminile a Anouk Aimée e per quella maschile a Michel Piccoli. La sceneggiatura firmata da Cerami e dallo stesso regista insieme a Piero Natoli  valorizza in pieno la poetica di Bellocchio, lavorando una volta di più sulla follia montante all’interno del nucleo familiare, sul desiderio di un’evasione impossibile, sulla casa come spazio labirintico, chiuso e misterico allo stesso tempo, e sulla disgregazione dell’Io, in ogni sua forma. L’occasione per riscoprire un capolavoro del cinema italiano a quasi quarant’anni dalla sua realizzazione.

Si ringrazia Daniela Bendoni per la sua preziosa collaborazione per l’organizzazione dell’evento.

Gli incontri  di Percorsi di Cinema – realizzati grazie al sostegno della Direzione Generale Cinema del Mibac  e  in collaborazione  con la  Casa del Cinema di Roma e della Cineteca Nazionale – sono ripresi e successivamente montati ed andranno a far parte della library degli incontri monografici realizzati in questi 15 anni – visibile gratuitamente sul canale you tube ANAC autori e sul sito www.anac-autori.it

Ingresso libero fino a esaurimento posti.

 

INFO

CASA DEL CINEMA

Largo Marcello Mastroianni, 1

tel. 060608 www.casadelcinema.it www.060608.it

INGRESSO GRATUITO

 

Bruno Cimino e Bruna Fiorentino

 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti