Ostia: “Largo delle Sirene diventato un ‘Grande Hotel’ del degrado”

Lo affermano in un comunicato Rapisarda-Barletta (Ostia Protagonista)
Redazione - 29 Agosto 2020

“Tendono a peggiorare le condizioni in prossimità della struttura dell’ex Colonia Vittorio Emanuele, con Largo delle Sirene ormai diventato un ‘Grand Hotel del degrado’ sul mare per sbandati e persone alcolizzate. Nuovamente il quartiere di Repubbliche Marinare deve fare i conti con pesantissime forme di trascuratezza istituzionale, che sta costringendo questo cuore della movida lidense a imbarbarirsi. Le piazze locali gremite di giovani stanno facendo lentamente posto a senzatetto sulle panchine, che accompagnati da cartoni di vino o bottiglie di birra bevono e sporcano ovunque. Una condizione indignitosa per gli abitanti di questo quadrante di Ostia, che oggi pagano caro il totale disinteresse del X Municipio e dello Stato verso i problemi di sicurezza presenti in questa zona. I cittadini sono esasperati, seguiti dai comitati di quartiere locali e le numerose attività commerciali presenti in quest’area di Ostia. Non è più sostenibile accettare come di sera sia divenuto pericoloso uscire da casa in questa zona, poiché si rischia di essere aggrediti da qualche sbandato sotto l’effetto di alcool o droghe. Oggi non c’è nessun investimento per rendere più appetibile turisticamente Ostia Ponente, ma bensì vige una politica precisa per demonizzare e imbruttire quest’importante parte di territorio”.

Così dichiarano in una nota Andra Rapisarda (segretario di Ostia Protagonista) e Stefano Barletta (coordinatore di Ostia Protagonista).

 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti