Ponte di Nona, FDI: “Case comunali senza riscaldamenti, danno ai cittadini”

Redazione - 3 Dicembre 2019

“Sono arrivate le temperature invernali ma 90 famiglie residenti nella zona di Ponte di Nona, all’’interno di un complesso di immobili di proprietà del Comune di Roma di recente costruzione, da molti giorni sono senza riscaldamenti e senza acqua calda. Una vera vergogna visto che all’interno di questi nuclei familiari sono presenti molti anziani, bambini e disabili, fasce più fragili che necessitano di un ambiente sano. Ciò che lascia allibiti in questa situazione è che a seguito di questo disservizio, sono stati fatti diversi solleciti dai residenti alla società ANTAS, la ditta che si occupa della manutenzione degli impianti di riscaldamento centralizzati,  che ad oggi sono rimasti senza risposta. Dopo diversi giorni un sedicente tecnico della società si è recato sul sito in questione ma, lungi dal risolvere il problema avrebbe aggravato notevolmente la situazione già di per sé precaria, tanto che a seguito del suo intervento, un fortissimo odore di gas si diffondeva in tutto il palazzo, al punto che i Vigili del Fuoco intervenuti sul posto, tramite l’Italgas sospendevano il servizio di erogazione gas in tutto lo stabile.

“Come Fratelli d’Italia abbiamo richiesto la convocazione della Commissione Trasparenza e predisposto un esposto che presenteremo alla Procura della Repubblica per denunciare la perdurante negligenza della proprietà, vedi il Comune di Roma, e della ditta appaltatrice per i profondi disagi e per il pericolo causato ai residenti di questo stabile, perché non è ammissibile che l’Amministrazione grillina, a parole sempre tanto attenta alle esigenze dei cittadini, possa permettere un fatto del genere che mette a repentaglio anche la vita delle persone, molte delle quali costrette ad acquistare degli scaldabagni elettrici per avere l’acqua calda”.

Lo dichiarano gli esponenti di Fratelli d’Italia, Francesco Figliomeni vicepresidente dell’Assemblea Capitolina, Nicola Franco capogruppo in VI Municipio e Chiara del Guerra del coordinamento del partito nel municipio VI.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti