Presentata al pubblico la “Guida 2008 Roma Tiburtina”

Il 15 novembre 2007 nell’aula Consiliare del V municipio. Realizzata dalla “Sogester” è come una bussola per orientare i cittadini su servizi, toponomastica e attività del territorio
di Nicola Capozza - 17 Novembre 2007

La “Guida 2008”, è stata infatti presentata al pubblico, alle associazioni ed imprese del territorio (l’AIC, tra gli sponsor principali presenti) e testate giornalistiche locali (“Abitare A”) il 15 novembre 2007 nell’aula Consiliare del Municipio di via Tiburtina.
Realizzata dalla “Sogester” si presenta come una vera bussola per orientare i cittadini su servizi, toponomastica e attività del territorio di Roma Est.
Sono 20 le candeline che decorano la torta della “Guida Sogester”, diventata ormai una vera e propria bussola d’orientamento sulla toponomastica e sull’offerta di servizi e di attività imprenditoriali al servizio dei cittadini e delle istituzioni del Municipio Roma V.
Quest’anno, poi, questa sorta di vademecum cambia e migliora la forma, la veste grafica e la struttura d’impaginazione, rendendosi così di più facile e chiara consultazione.
Concepita e redatta dalla Sogester (responsabile: Luigi Polito, art director: Claudio Polito), l’impresa che dal 1970 è al servizio delle aziende (per eventi, pubblicità ed editoria), la “Guida” partì prima come informazione dei soli quartieri Colli Aniene-Tiburtino (1988); poi si aggiunsero anche Casal de’ Pazzi-Ponte Mammolo (1990); allargandosi successivamente come guida ai quartieri Pietralata-Monti Tiburtini (1992), per arrivare infine, nel 1994, a coprire l’intero territorio del Municipio V.
Oggi se ne stampano addirittura 60 mila di copie all’anno.
Il grande salto la guida lo ha comunque operato nel 2000, quando tutte le informazioni cartacee sono state inserite nel sito: www. romatiburtina.it rendendola così più nota e visitabile al grande pubblico.
Proprio per questo, il Presidente del Quinto Municipio: Caradonna, nel concludere la manifestazione del ventennale ha rimarcato che, pur essendo la Sogester un’impresa privata, essa ha saputo mantenere nel tempo anche il carattere sociale e pubblico a servizio della città.
Sapendosi conquistare, ha aggiunto ancora il Presidente municipale, nel contatto con il territorio e con le istituzioni, il giusto credito di fiducia, di competenza e di lungimiranza.
Le cifre d’altronde parlano chiaro: 60 mila copie stampate per questa edizione, 12 mila visitatori e 150 mila contatti al mese nel sito internet citato.
Scommettiamo, ne siamo convinti, che questa guida sarà ancora più gelosamente custodita, per essere consultata ad ogni quotidiana necessità, nelle tasche, sulle scrivanie, nelle case o nelle auto di molti romani.
Abbiamo, infatti, fatto una veloce prova prima che iniziasse l’incontro pubblico per verificarne l’utilità.
Ti serve conoscere ubicazione e telefono di un Centro sanitario medico (o non medico) di qualsiasi specializzazione? Dall’indice scopri che a pag. 40 della guida ne trovi l’elenco con nome, indirizzo, telefono. Se non sai, poi, dov’è la via dell’ambulatorio medico, quest’ultima la trovi su un altro elenco alfabetico stradale all’interno della guida stessa, che ti indica il riquadro relativo della mappa toponomastica da consultare (dove peraltro trovi in modo dettagliato anche l’ubicazione di tutti i siti storici, le aree verdi, le linee di trasporto su strada e su ferro, ecc..che stanziano nel Municipio).
Ti serve, ancora, il numero di telefono delle varie emergenze (Polizia, Carabinieri, guasti di utenze, ospedali, taxi, uffici postali, ecc…)? Li trovi a pagina 2, chiari ed esaustivi.
Vuoi sapere, poi, tutti i servizi erogati dal Municipio V? Eccoli a pag. 3.
Ti occorre, infine, un tecnico per lavori di ristrutturazione o per guasti in casa, presenti nel territorio? A pagina 1 li trovi elencati per tipologie d’intervento e professione.
E così via, per sapere l’ubicazione e come contattare i cinema, le chiese, i ristoranti e quant’altro.
Insomma, con questa “Guida” hai a portata di mano il territorio dove vivi. Non è un caso che il responsabile della Sogester: Luigi Polito, abbia fra l’altro aperto la riunione enunciando un principio, fin qui vincente, seguito finora dalla sua impresa, che è quello, appunto, del radicamento sul territorio e la cura del rapporto con i cittadini.
Principio rafforzato peraltro da un comportamento coerente con gli obiettivi perseguiti anche nella gestione delle risorse umane, che vale la pena citare: tutti i collaboratori e i dipendenti della Sogester sono anch’essi residenti e domiciliati nel quinto Municipio.

La Sposa di Maria Pia

Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti