Categorie: Cultura Teatro
Municipi: | Quartiere:

Quarticciolo, il teatro aperto al territorio

Gli esiti dei laboratori tenuti in teatro durante l’anno. Workshop gratuito di disegno dal vero in collaborazione con La Sapienza

Il Teatro è prima di tutto un luogo della comunità, e così è anche per il Quarticciolo, inserito in un contesto con poca offerta culturale e che da sempre rappresenta un punto di riferimento per il quartiere e non solo. Lo spazio del teatro è abitato tutto il giorno da incontri, laboratori e iniziative che in questi giorni presentano al pubblico il lavoro dell’anno.

Il Teatro Biblioteca Quarticciolo presenta in restituzione pubblica il lavoro dei ragazzi che nel corso dell’anno hanno seguito i laboratori teatrali organizzati in collaborazione con la Compagnia TeatroViola e con Alessio Bergamo.

Appuntamento il 31 maggio con i piccoli attori e le piccole attrici del laboratorio teatrale per ragazzi Chi È Di Scena? in BLA BLA BLA, il 3 giugno le strade del Quarticciolo saranno invase da LE MUSICANTI esito del laboratorio Camminando in direzione opposta.

I GIARDINI DI ADONE

In linea con la missione di offrire opportunità di conoscenza e incontro il 9 e 14 giugno in programma DISEGNARE PER CONOSCERE un workshop di disegno dal vero aperto a cittadini e cittadine di tutte le età e ad ingresso libero. L’iniziativa, a cura di Emanuela Chiavoni, è parte del progetto I GIARDINI DI ADONE realizzato nell’ambito del Bando Sapienza Terza Missione 2021.

Martedì 31 maggio ore 17.30

BLA BLA BLA

ovvero come nacque il nuovo vestito dell’imperatore

(tratto da una fiaba di  H. C. Andersen nella versione di Gianni Rodari)

a cura di Jessica Bertagni

un progetto Teatro Biblioteca Quarticciolo e Compagnia TeatroViola

Con i piccoli attori e le piccole attrici del laboratorio teatrale per ragazzi CHI È DI SCENA?

Giulia Agostinelli

Federico Bellini

Lorenzo Maria Mazzotta

Sofia Pilialvu

Diego Saba

Fabrizio Scotti

Tommaso Smargiassi

Angela Tirocchi

Dal 26 ottobre 2021, una volta a settimana i piccoli partecipanti del laboratorio si sono incontrati per lavorare insieme. Chi è di scena? è un laboratorio teatrale pensato come strumento per la promozione del benessere del/la bambino/a con l’obbiettivo di accrescerne gli strumenti di consapevolezza e creatività attraverso il gioco del teatro. Il percorso è stato incentrato in una prima fase sull’ascolto del ritmo personale e di gruppo, in relazione allo spazio e all’ambiente circostante. Nella seconda fase è stato sviluppato l’incontro con i personaggi e le improvvisazioni, il gioco con le emozioni per “finta” ma per sentirle davvero, e rielaborarle in un contesto creativo. Infine, è stata scelta la storia, studiata attraverso il gioco dell’improvvisazione e punto di partenza per l’elaborazione di un copione da mettere in scena a fine percorso.

Partecipazione su invito

 

LE MUSICANTI

3 giugno ore 20.30 |Esito di laboratorio

Per le strade del Quarticciolo*

LE MUSICANTI

a cura di Alessio Bergamo

Regia e conduzione del laboratorio – Alessio Bergamo

Assistente regista e conduttore – Cesare Del Beato

Consulenza musicale – Matteo Guma

Recitano (in ordine di apparizione)

Cesare Del Beato

Dario Alberti

Maurizia Di Stefano

Daniela Minardi

Mahamadou Kara Traore

Belinda Calchi

Alda Spandre

Cristiana Minardi

Rasta Gang 223

Anna Capuani

Giacomo Curti

Oretta Micali

con la gentile partecipazione di

Angelica Azzellini

Le Musicanti è l’esito di un laboratorio teatrale che si è svolto da febbraio al Teatro del Quarticciolo.

Lo spunto è la fiaba dei fratelli Grimm “I musicanti di Brema”. Quattro bestie da soma, ormai vecchie e quindi non più produttive rischiano la vita, perché i padroni per liberarsene le vogliono fare fuori. Sicché se ne scappano con l’idea di andare a Brema per entrare nel coro della banda musicale cittadina. Non ci arriveranno mai, perché troveranno prima qualcosa di più interessante sulla via.

La via delle nostre musicanti attraversa il Quarticciolo e finisce in una casa occupata. La ri-occuperanno. Ripetendo e celebrando così l’occupazione di chi l’ha occupata la prima volta. Mettiamola così: è un rito di riappropriazione. Del tempo, della gratuità, dei corpi, delle relazioni. Teatro, insomma.

*Appuntamento in Teatro entro le ore 20.00

Evento gratuito

 

I GIARDINI DI ADONE AL QUARTICCIOLO

Bando Sapienza Terza Missione 2021

I giardini di Adone al Quarticciolo è un progetto di Terza Missione curato dal Dipartimento di Storia, Disegno e Restauro dell’Architettura – Sapienza Università di Roma in collaborazione con il Teatro Biblioteca del Quarticciolo. Si tratta di un’iniziativa che intende condividere con il territorio il divenire del paesaggio urbano della storica borgata romana, focalizzando l’attenzione sulla costruzione e la percezione delle aree verdi. Le diverse attività proposte mirano a restituire il processo evolutivo del quartiere attraverso gli strumenti della ricerca storica e le testimonianze degli abitanti, arrivando così a delineare un percorso conoscitivo che  rappresenta anche il primo atto del progetto di rigenerazione, volto a riscoprire possibilità di uso diverso del territorio e di condivisione degli spazi.

9 giugno dalle 15.30 alle 19.30

14 giugno dalle 9.30 alle 13.30 | Laboratorio

DISEGNARE PER CONOSCERE

a cura di Emanuela Chiavoni

con la collaborazione di Alekos Diacodimitri, Federico Rebecchini

Sezione rivolta a cittadini  e cittadine di tutte le età, max 15 partecipanti

Incontri: 2

Durata: 4 ore

Programma

Il disegno è un linguaggio universale con il quale è possibile rappresentare l’ambiente naturale e le realizzazioni umane. Il disegno dal vero spinge a fermarsi per guardare attentamente anche i più piccoli particolari delle cose che ci circondano; è un’operazione mentale e fisica che stimola e sviluppa i processi cerebrali primari che sono alla base di ogni attività. Il disegno è uno strumento operativo e, contemporaneamente, un mezzo critico per imparare ad osservare, con uno sguardo diverso, la bellezza della città e del patrimonio architettonico e urbano. La conoscenza è il primo passo per poter conservare e valorizzare le testimonianze del nostro passato e trasmettere alle generazioni future ciò che i nostri predecessori ci hanno lasciato in eredità. L’obiettivo è anche quello di recuperare l’originalità soggettiva che è la caratteristica principale dell’osservazione dal vero attraverso il valore storico del disegno manuale. Verranno proposti esercizi di disegno dal vero, a mano libera, tra cui; appunti grafici visivi, disegni sensibili, rappresentazioni emozionali monocromatiche e a colori degli spazi, del verde e delle architetture del quartiere. Saranno utilizzate le tecniche tradizionali quali le matite, le penne, i pennarelli e gli acquarelli.

La partecipazione è gratuita

Per info e candidature: prenotazioniscuoletbq@gmail.com

Il materiale sarà fornito dall’organizzazione.

NB: La partecipazione agli eventi al chiuso richiede l’uso della mascherina ffp2 secondo le normative covid 19 vigenti.

La CASA di Cose da Bagno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati