Rom: Schiuma (NcS), “Basta sopralluoghi e benefit mentre i romani prendono schiaffi

Redazione - 1 Agosto 2017

“Al di là dei sopralluoghi, delle promesse e degli spot da campagna elettorale, i romani si attendono risposte risolutive di fronte all’emergenza dei roghi tossici e agli episodi delinquenziali quotidiani, a partire dai roghi tossici, furti, borseggi e racket”.

Lo dichiara in una nota Fabio Sabbatani Schiuma, ex vicepresidente del Consiglio comunale di Roma, attuale capogruppo nel Municipio V e responsabile dell’Organizzazione di Noi con Salvini nel Lazio, in merito all’odierno sopralluogo della Commissione parlamentare di inchiesta sulle condizioni di sicurezza e degrado delle città e periferie.

“E certamente – continua la nota – il piano europeo recepito dalla giunta Raggi, ricco di benefit per i residenti ‘La Barbuta’ e ‘La Monachina’, non è certamente una valida soluzione. Anzi, è uno schiaffo morale per i romani in difficoltà che non riescono ad arrivare alla terza settimana del mese, prendono d’assalto le sedi delle associazioni caritatevoli e da anni attendono una casa popolare.

Ecco – conclude la nota –  sia l’Ue che Roma Capitale rischiano di alimentare una guerra tra poveri, in cui gli italiani sono schiacciati. E non si può accettare una stanzialità pagata a caro prezzo, sempre sulle nostre spalle.
Schiuma si domanda infine, “i rom, sinti e camminanti chiedono di essere equiparati ai romani? Non accetterebbero mai di pagare le tasse e mettersi in graduatoria per i servizi sociali e case popolari”.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti