Sarà dedicato a Federica il parco giochi inclusivo di piazza dei Gerani

Manca solo il fortino per bimbi disabili. Paba: "Sarebbe bello se Claudio Baglioni ci aiutasse rivolgendo un appello ai suoi numerosi sostenitori"
Redazione - 19 Febbraio 2020

Giocare è un diritto di ogni bambino, anche di chi vive in periferia, e soprattutto di chi non è normodotato. Centocelle ha una grinta invidiabile, è un cuore pulsante che non smette di tuonare neanche quando è minacciato da degrado e attentati incendiari. Piazza dei Gerani rinasce

Grazie al progetto di “Rete Imprese Castani”, piazza dei Gerani ospiterà un parco giochi inclusivo alla portata di ogni bambino  anche e soprattutto di chi non è normodotato. E, oltre a questo, sarà dedicato alla memoria di Federica Stiffi, la 16enne morta a causa di uno shock anafilattico durante un malaugurato sabato sera a piazza delle Gardenie dopo aver bevuto un cocktail.

«Sono stati spesi oltre 100 mila euro – precisa la dinamica e battagliera Monica Paba, presidente della Rete – il 30% dei fondi lo abbiamo ottenuto grazie a un bando regionale, il resto è stato donato da imprenditori, commercianti e associazioni della Capitale». Unico assente il Comune che non ha sborsato un euro.
Monica Paba presenterà il 20 febbraio prossimo alla Camera dei Deputati il nuovo parco giochi, con il tappetto antitrauma messo dal Dipartimento Tutela Ambiente, che sarà protetto da cancellate “come quelle delle ville storiche” tiene a sottolineare la presidente della Rete. A breve ci sarà l’installazione. Sono stati acquistati dodici giochi inclusivi. Tuttavia manca solo il fortino per bimbi disabili (costo 13 mila euro).

Fresco Market
Fresco Market

A quest’ultimo proposito Paba prova a lanciare un’idea: “Sarebbe bello se Claudio Baglioni cresciuto a Centocelle e innamorato del quartiere, come ha dimostrato in più occasioni, ci aiutasse rivolgendo un appello ai suoi numerosissimi fan per spingerli a contribuire alla raccolta fondi”.

Dopo anni di trafile burocratiche, La Rete Imprese Castani ha ottenuto l’affidamento dello square centrale di piazza dei Gerani e l’autorizzazione a sistemarlo. Una volta completati i lavori l’area sarà restituita al Comune per poi chiederne l’adozione. I lavori hanno previsto il livellamento del terreno per rendere la piazza visibile da ogni lato, senza zone occulte propizie a vandali e a malintenzionati. “Vogliamo – afferma Monica Paba – che piazza dei Gerani torni ad essere la piazza delle mascherine dove i bimbi sfilavano a Carnevale. E ci batteremo fino in fondo per superare ogni ostacolo”

Recentemente c’è stata un’assemblea con rappresentanti del V Municipio e forze dell’ordine. “Ho ricordato al Municipio che dovrebbe sistemare il marciapiede che circonda il parco giochi, è dissestato e tempo fa un’anziana è caduta e si fratturata il femore. Inoltre – aggiunge Paba – si dovrebbe almeno creare un accesso adatto ai disabili, uno scivolo sul marciapiede”. Intanto nello square di piazza dei Gerani “è stata potenziata l’illuminazione grazie all’Acea – informa Paba – e abbiamo applicato criteri di ingegneria naturalistica creando dei semicerchi con pali di castagno. Commercianti e residenti, sempre a proprie spese, hanno anche potato gli alberi. Gli abitanti di Centocelle hanno fatto tutto quello che un amministratore pubblico dovrebbe fare. I privati che hanno fatto donazione avranno targhette per valorizzare le loro attività. A chiudere e aprire i cancelli provvederanno i volontari del quartiere. Quanto ai rifiuti, se la piazza verrà adottata dalla Rete, la stessa provvederà altrimenti ci penserà il Municipio. Intanto sono stati acquistati due cestini per la differenziata con tre anelli ognuno (costo, ben 578 euro)”.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti