Sex and the City

Le ragazze sono tornate...alla grande!
di Cristina Laudonio - 12 Giugno 2008

A quattro anni dalla fine della serie televisiva – che ha avuto il suo esordio nel 1998 sulla HBO e in sei stagioni è diventata un vero fenomeno mediatico, aggiudicandosi 7 Emmy Awards e 8 Golden Globe – le quattro protagoniste (Carrie-Miranda-Samantha-Charlotte) sbarcano al cinema per riportarci nelle loro vite attraverso nuovi capitoli, raccontati nel corso di 140 minuti di risate, lacrime e….griffe!!!!

Scritto e diretto da Michel Patrick King , Sex and the City non delude le aspettative. Ritroviamo gli stessi protagonisti della serie con qualche anno in più ma con le stesse caratteristiche che li hanno contraddistinti e che tanto ce li hanno fatti amare.Vengono trattati temi importanti come l’amicizia, l’amore, il sesso, il tradimento, il perdono, i legami e la voglia di credere ancora nelle favole e di sperare nell’happy end. A fare da sfondo il mondo della moda: da Vera Wang a Oscar De La Renta, da Dior a Vivienne Westwodd (che con il suo meraviglioso abito da sposa regalato a Carrie, e la sfilata di abiti, fa un po’da padrona), e poi Louis Vuitton e Manolo Blahnik, che, di certo, non poteva mancare.

Non mancano nemmeno le situazioni comiche ed esilaranti; anche i dialoghi sono un susseguirsi di adorabili doppi sensi e giochi di parole pungenti e sarcastici. Il fascino e la dinamica vivacità della serie tv è mantenuta dalle novità e dai colpi di scena, che rivoluzioneranno la vita delle 4 sexy cittadine e dei loro uomini,   regalando un turbine di emozioni.

Carrie Bradshaw (Sarah Jessica Parker), già affermata giornalista, è autrice di successo di 3 best seller. La sua vita si concentra intorno al suo lavoro, le sue fedeli e inseparabili amiche e il suo grande amore: Mr Big (Chris Noth) con il quale, finalmente, ha una relazione stabile. Il troppo entusiasmo però le farà perdere di vista ciò che è davvero importante, tenendoci con i il fiato sospeso fino alla fine commovente del film.  

Miranda Hobbes (Cynthia Nixon) continua a barcamenarsi tra la sua carriera di avvocato, la vita matrimoniale con Steve Brady (David Eigenberg) e la crescita del piccolo Brady nella loro casa nel Bronx. Un tradimento sconvolgerà, però, il suo matrimonio ponendola di fronte ad una profonda introspezione e ad una difficile scelta.

Charlotte York (Kristin Davis) è felicemente sposata con il suo Harry Goldenblat con il quale ha adottato in Cina una bellissima bimba, la piccola Lily. Si dimostrerà un vero punto di appoggio per Carrie – come tutte del resto- e con le sue manie sull’igiene sarà protagonista di un insolito e divertente episodio. 

Samantha Jones (Kim Cattrall), affermata pr mangiauomini, si è, invece, trasferita a Malibu, Los Angeles, per seguire Smith Jerrod (Jason Lewis) il giovane modello, diventato ora un celebre attore, con cui ha una relazione da 5 anni, per lei vero record di monogamia. La lontananza dall’amata New York e dalle sue amiche ma, soprattutto, la mancanza di indipendenza e la presa di coscienza di vivere in funzione di un uomo e di aver rinunciato a quella che è la sua vera indole le farà decidere, alla soglia dei 50 anni, di riappropriarsi della propria vita.

Louise (Jennifer Hudson) è la new entry. Ventenne piena di speranza che sogna il grande amore. Viene assunta da Carrie come sua assistente personale. Si rivelerà non solo un’ottima collaboratrice ma un’ amica sincera e leale. Sarà, addirittura, nominata da Carrie stessa “Santa Louise”.

I tempi della vita da single sembrano quindi finiti per far spazio all’amore. Meno sex e più love rispetto alla serie televisiva. Come dice la stessa Carrie, “se finora ho scritto di come trovare l’amore a New York, adesso scriverò di cosa succede quando lo hai trovato”, e ancora “l’amore è l’unica griffe che non passa mai di moda”.

L’amore è protagonista indiscusso, tanto quanto l’amicizia, quella femminile, scelta come mezzo per raccontarsi e condividere le proprie esperienze. Le donne sono tornate. Di nuovo al centro della scena, ancora più unite, decise, affermate, coscienti e indipendenti. 

Guarda il trailer


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti