Si è spento il pittore Aldo Pievanini

L'8 marzo, all'età di 69 anni
Enzo Luciani - 9 Marzo 2007

L’artista Aldo Pievanini si è spento l’8 marzo all’età di 69 anni anni.

Pievanini, nato nel 1938 a Teutan in Marocco da genitori italiani, ha vissuto fin da bambino a Roma. Dopo aver conseguito il diploma di Geometra ha lavorato per alcuni anni nel cinema come aiuto-scenografo e costumista e da questa esperienza è nata la spinta per la pittura e per la scultura cui dal 1970 si è dedicato.
Ha frequentato l’Accademia di Belle Arti di Roma sotto la guida di insigni maestri, tra i quali Franco Gentilini dal quale ha tratto un’impronta stilistica personale.

Ha iniziato dal 1972 una serie di mostre personali. Ha esposto suoi quadri in circa 50 mostre da New York a Bagdad. Tra le più significative dal ’72 al ’74 Festival dei Due Mondi di Spoleto, 1976 Atelier Nomdis Alynas ad Atene, 1977 Galleria Valle Giulia, Roma. Nel 1979 è stato invitato dallo stilista Pucci a realizzare la copertina ed alcuni inserti di Moda del primo numero della rivista PITTI DONNA nell’ambito della manifestazione fiorentina. Nel 1982 ha esposto successo alla Circle Gallery di New York. Nel 1986 gli è stato assegnato all’unanimità il prestigioso Premio PANDOSIA.

Nel 1996 ha iniziato a cimentarsi anche con la scrittura. Autore di numerosi racconti, poesie e testi teatrali tutti inediti, ha pubblicato nel 2004 per le Edizioni Cofine una breve raccolta di racconti, Lettera 22, (al libro sono allegate tre stampe dell’autore), con presentazione di Achille Serrao.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti