Sono d’accordo sulla rete di comitati per denunciare le variazioni del piano regolatore

Allarme c'è anche nella zona dei "Villini Santa Maria Mediatrice" al Prenestino-Casilino
Riceviamo e pubblichiamo - 8 Dicembre 2007

Ho letto l’articolo in oggetto e l’ho trovato profondamente vero e profondamente preoccupante, Sarebbe senz’altro utile riuscire a tessere una rete di comitati ed associazioni che diano risonanza alle variazioni che stanno avvenendo che avvengono e sono avvenute recentemente al piano regolatore generale.

Ovviamente mi riferisco alle variazioni che comportano aumento delle cubature ed autorizzazioni ad edificare dove prima non era permesso.

Allarme c’è anche nella zona nella quale risiedo e dove risiede l’associazione civica "Villini Santa Maria Mediatrice" di cui sono il presidente.

Fresco Market
Fresco Market

L’arrivo della fermata "Teano" della mero C sembra risvegliato logiche speculative fino ad ora sedate dallo sDO nel passato e dal piano regolatore più recentemente, rivalutare e proteggere il verde esistente in una zona densamente popolata quale il Prenestino-Casilino mi sembra un dovere ed una necessità.

Le invio al contempo una lettera spedita al Sindaco Veltroni che tocca il problema pur apparentemente parlando di altro.

Alessandro Bracchini

LETTERA APERTA DAL PRESIDENTE DELL’ASSOCIAZIONE“Villini Santa Maria Mediatrice” al prenestino al Sindaco di Roma Walter Veltronie il 30/11/2007

Oggetto: Senza rete fognaria al Prenestino-Casilino

Caro ed apprezzato Sindaco Veltroni, ho seguito attraverso i giornali nazionali e di quartiere le vicendesull’emergenza traffico al XII municipio ed il Suo diretto interessamento per aiutare le associazioni di quartiere a risolverla. Mi sono cosi deciso a percorrere la stessa strada di sensibilizzazione che l’associazione civica “Castello”ha seguito con successo. Sono il presidente dell’associazione Civica “Villini Santa Maria Mediatrice” che ha per soci grandissimaparte dei residenti di una vecchissima zona al centro del prenestino, le nostre palazzine furono costruitenel 1928 senza la presenza di una rete fognaria, niente è cambiato in quasi cento anni.

Oggi questa zona è il centro di molti interessi: • l’arrivo della fermata “Teano” della metropolitana C, • lo spostamento concomitante di tutta una serie di campi di calcio, che in molti già considerano fintroppo numerosi nella zona, per far posto alla fermata, • le dinamiche di spesa del comune e del municipio che si sono interessate di aspetti esteriori mache hanno dimenticato dei problemi storici e strutturali della zona • le voci di una speculazione edilizia prossima che non tenga conto di una zona già ad altissimadensita di popolazione (prenestino- casilino) hanno allarmato e creato, nei residenti, un clima di insofferenza e scetticismo verso l’amministrazionepubblica.

E altresì utile dirLe che nel 2001 già ci rivolgemmo a Lei, con una lettera che illustrava le stesseproblematiche, ma che rimase nei fatti inascoltata.Faccio appello alla Sua sensibbilità di amministratore e Le chiedo di porre, per quanto possibile,l’attenzione del Comune ai problemi strutturali e storici della mia zona, oramai congelata da cento anni.Chiedo• che si programmi la realizzazione di una rete fognaria che si tutelino e si rivalutino le ultime zone di verde rimasteMolto altro ci sarebbe da scrivere, ma a beneficio della sintesi mi fermo qui.Certo di un Suo interessamento La ringrazio e Le auguro il meglio per il Suo nuovo ruolo nel Partito DemocraticoAlessandro BracchiniPresidente dell’Associazione Civica “Villini Santa Maria Mediatrice”Via Cori,4 Tel 3357373064 alessandro.bracchini@gmail.com


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti