Dar Ciriola asporto

Tante storie per giocare. Sentieri tra racconti e teatro alla Biblioteca Quarticciolo

A cura di Consuelo Cagnati il 6, il 13 e il 20 dicembre 2011 in via Castellaneta 10
Enzo Luciani - 30 Novembre 2011

Avete un’età compresa tra i 7 e i 12 anni? Avete voglia di esprimere la vostra creatività? Volete giocare con la fantasia? Nel laboratorio di Consuelo sarà possibile costruire infiniti ponti tra realtà e immaginazione… utilizzando i racconti di Gianni Rodari presente negli scaffali della Biblioteca.

L’attività è gratuita e aperta agli iscritti alle Biblioteche di Roma; si consiglia la prenotazione allo 06 45460701. E’ possibile effettuare l’iscrizione presso la Biblioteca il giorno stesso dell’attività.

Gli appuntamenti con TANTE STORIE PER GIOCARE sono sempre alle ore 17 il 6 dicembre 2011, il 13 e il 20 dicembre

Il laboratorio, destinato a ragazzi dai 7 ai 12 anni, si propone di far giungere i partecipanti ad una migliore conoscenza delle proprie potenzialità espressive, dando loro la possibilità di esprimersi e di liberare la propria creatività attraverso giochi di drammatizzazione, partendo dallo strumento più rappresentativo per le Biblioteche: il libro.

Consuelo CagnatiLaureata in Scienze della Formazione all’Università degli Studi di Padova, attrice diplomata all’Accademia del Teatrointegrato Internazionale di Roma, si avvicina al teatro come artista di strada, studiando le principali tecniche della giocoleria, della clownerie e della pantomima.Studia con diversi maestri quali Mamadou Diume (attore di Peter Brook), Giancarlo Sepe, Nicoletta Vincentini sulla Commedia dell’Arte, Francesca Giovanelli sul Teatro dell’ Oppresso, Piere Ives Massip allievo di Marcel Marceau, Jacek Ludwig docente presso la Royal Academy of Theatre di Londra, Mimmo Sorrentino, Alessandro Pintus per la danza butoh. Lavora come mimo per il Teatro dell’Opera di Roma; come performer è danzatrice con il fuoco esibendosi per il Comune di Roma e per molti comuni di tutt’Italia. Come educatrice conduce numerosi laboratori teatrali: lavora con giovani adolescenti Rom per l’Associazione Insieme Zajedno di Roma, con pazienti di una clinica psichiatrica collaborando con l’Associazione Frammenti di luna verde di Firenze e partecipa ad alcuni incontri con i ragazzi del Carcere minorile di Nisida (Na). Insegna teatro ai ragazzi dell’Istituto di Neuropsichiatria Infantile di Via dei Sabelli a Roma. Conduce inoltre laboratori teatrali per bambini per le Biblioteche di Roma. Il suo percorso teatrale la porta alla sua passione, il teatro civile e in tale senso collabora con la regista Veronica Cruciani portando in scena due spettacoli per i Teatri di Roma. Con la compagnia Errare Persona, e con il contributo della Provincia di Frosinone e dell’Assessorato alla cultura per il progetto “Racconta la guerra” , va in scena con lo spettacolo “Ninetta e le altre, le marocchinate del ’44 in molte città d’Italia. E’ regista e attrice dello spettacolo teatrale "Malacarne" sulla vita di Peppino Impastato andando in scena all’interno delle giornate dell’ultimo Forum Scociale Antimafia svoltosi a Cinisi (Palermo 2011).
 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti