Tavoli di confronto sull’assistenza domiciliare

Cutini: "entro giugno 2014 superare la 355/2012"
Redazione - 11 Dicembre 2013

“Abbiamo la ferma e assoluta intenzione di riformare, anzi di andare completamente oltre, la 355 del 2012 per l’assistenza domiciliare”. E’ quanto dichiara l’assessore capitolino al Sostegno Sociale e Sussidiarietà, Rita Cutini, dopo un incontro con gli assessori alle Politiche Sociali e alcuni dei presidenti dei Municipi della Capitale.

“Oggi abbiamo scritto una pagina importante per l’assistenza domiciliare, stabilendo una dead line, ovvero giugno 2014, entro la quale avanzare le nostre proposte per una riforma dell’assistenza domiciliare degna di questo nome, che abbia come obiettivo la tutela e l’assistenza completa dei più fragili.

E’ importante – aggiunge Cutini – che questo avvenga tramite un confronto con i Municipi e con i soggetti coinvolti, a partire dal terzo settore, che si succederanno nel corso dei mesi. Nel frattempo, però, abbiamo deciso congiuntamente di individuare un criterio secondo il quale dare delle risposte immediate alle situazioni di criticità che il sistema della 355 ha generato. Partiamo – conclude l’assessore al Sostegno Sociale e Sussidiarietà di Roma Capitale – da un quadro confuso e disomogeneo sul territorio che ha penalizzato i cittadini. Vogliamo arrivare, tramite un percorso condiviso e di dialogo, ad un’assistenza domiciliare di cui essere fieri e nel frattempo non lasciare soli i più fragili, che non possono più aspettare”.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti