Teatro Manzoni: si ricomincia

Presentata la stagione teatrale 2008-2009
di Riccardo Faiella - 18 Settembre 2008

Foto a destra: 1- Andreozzi. 2- Nicola Pistoia. 3- Patrizia Pellegrino. 4- Pino Insegno.
Foto a sinistra: 1- C. Alighiero, E. Angelillo e F. Frizzi.

Dopo aver vinto lo scorso anno il biglietto d’oro (premiazione avvenuta al Festival di Spoleto l’undici luglio), il Teatro Manzoni riapre i battenti.
Lunedì 15 settembre è stata presentata la nuova stagione teatrale 2008-2009, anche quest’anno improntata sulla messa in scena di storie brillanti.

Il cartellone ha un prologo: il 19 settembre andrà in scena la commedia musicale Come Ginger e Fred, scritta e diretta da Cesare Vangeli. Questo spettacolo è fuori abbonamento.

Fresco Market
Fresco Market

Il 30 settembre si inizia. Pietro Longhi, direttore artistico del Manzoni, e Isabel Russinova saranno i protagonisti di Come uno Scandalo al Sole, di Roberta Skerl. La piéce è l’unica versione teatrale del film Scandalo al Sole (1959) e ha debuttato in Prima Nazionale il 10 agosto scorso al Festival di Borgio Verezzi. In scena fino al 26 ottobre con la regia di Silvio Giordani.

Dal 28 ottobre, e fino al 23 novembre, ritorna a calcare il palcoscenico, dopo l’esordio della precedente stagione, Fabrizio Frizzi. Il presentatore tv reciterà insieme a Edy Angelillo e Carlo Alighiero in Ninà, un triangolo moglie-marito-amante del grande commediografo francese degli anni 40-50, Andrè Roussin.

A seguire, dal 25 novembre al 21 dicembre, un altro ritorno. Dopo due anni di assenza ricalcherà il palcoscenico del Teatro Manzoni, Pino Ammendola. L’attore napoletano sarà l’interprete principale de La Capannina, un altro incredibile triangolo di Roussin. La protagonista femminile sarà Patrizia Pellegrino. La regia è di Ennio Coltorti, compagno di doppiaggio di Ammendola.

Il giorno di Santo Stefano, in pieno periodo natalizio, esordirà una commedia a tema: Lo scopone scientifico. Sidney Rome, Nicola Pistoia e Gabriella Silvestri faranno rivivere gli indimenticabili interpreti dell’omonimo film del 1972: Bette Davis, Alberto Sordi e Silvana Mangano. La regia è di Renato Giordani, l’adattamento teatrale di Gianni Clementi, un grande estimatore del dialetto romano. L’ultima replica è per il 18 gennaio 2009.

Dal 20 gennaio al 15 febbraio l’affiatata coppia Gianfranco D’Angelo e Ivana Monti affronteranno il tema dei rapporti tra padre e figli in “Un giardino di aranci fatto in casa”. L’adattamento scenico è di Mario Scaletta. La regia di Patrick Rossi Gastaldi.

La sua prima volta al Teatro Manzoni è stata dieci anni fa. Il 17 febbraio, e fino al 15 marzo, un altro gradito ritorno: Laura Lattuada sarà Rose in Puccini e la Luna. È un omaggio al compositore lucchese, in occasione del suo centocinquantesimo anniversario della nascita. Puccini sarà interpretato da Carlo Alighiero, il quale ha scritto la piéce insieme a Giovanni De Feudis.

Il 17 marzo sarà la volta di un altro volto noto televisivo: Pino Insegno. Pino calcherà la scena fino al 12 aprile in un’intrigante commedia degli equivoci, scritta e diretta da suo fratello Claudio: Un marito per due.

Dal 14 aprile al 10 maggio Gabriele Pignotta, dopo il successo dello scorso anno con La notte bianca, ripropone una sua commedia dal tema contemporaneo: Scusa sono in riunione, ti posso richiamare? In primo piano la vita e il ritmo frenetico del mondo moderno, che assorbe tutto il nostro tempo senza dare la possibilità di coltivare i nostri affetti.

Chiude la stagione Pietro Longhi insieme a una vera furia della natura: Michela Andreozzi. Dal 12 maggio al 7 giugno L’inquilina del piano di sopra, di Pierre Chesnot; la regia è di Silvio Giordani. È la brillante trattazione di temi importanti come sesso, incomunicabilità, frustrazione e solitudine.

Una programmazione non inferiore a quella della scorsa stagione, anzi…

Il divertimento dovrebbe essere assicurato. L’impegno e lo sforzo profuso dall’apparato organizzativo e dal suo direttore artistico Pietro Longhi, sarà sicuramente premiato. E come si dice ogni qualvolta si inizia una splendida avventura: il tempo è galantuomo.

Teatro Manzoni
Via Monte Zebio 14/c – 063223634
www.teatromanzoni.info  
Biglietto intero 23,00 €
Abbonamento 9 spettacoli: 130-120 € (intero); CRAL 120-110 €; Giovani 75 €
Orario botteghino: lun-sab 10-20; domenica: 11-13, 15-20
Ufficio Stampa: Valeria Buffoni valebuf@yahoo.it  


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti