Tecnopolo di Roma, decolla l’intesa tra atenei e imprese

Le novità sono sul "Sole 24 Ore" di venerdì 11 giugno che dedica l'apertura alla struttura romana
Redazione - 11 Giugno 2021

Il prossimo numero del Rapporto Centro del Sole 24 Ore in edicola venerdì 11 giugno con il quotidiano in Toscana, Lazio, Emilia Romagna, Marche, Abruzzo, Molise e Umbria dedica l’apertura al Tecnopolo di Roma.

La Regione Lazio – si legge sul Rapporto – ha individuato la sede nell’ex Ospedale Forlanini di Roma. Investimento iniziale di 560 milioni fino al 2026, con una spesa a regime di 75-88 milioni l’anno. Il progetto è in attesa di concorrere ai bandi per ricevere i fondi del Recovery Plan. Il focus dell’inserto del Sole 24 Ore di questo venerdì, spiega che decolla anche l’intesa tra atenei e imprese per il progetto del Tecnopolo nato su proposta di Unindustria, nel solco dell’idea di dotare anche la capitale di un proprio Politecnico.

A raccontarlo in esclusiva al Rapporto Centro il presidente di Unindustria Angelo Camilli per il quale: “Questo polo sarà non soltanto una opportunità di sviluppo per le imprese e di crescita per i giovani del territorio. Garantirà un grande ritorno di immagine per tutta la città. Dimostrerà che Roma e il Lazio non sono solo servizi, turismo e pubblica amministrazione, ma hanno anche un forte comparto industriale ad alta tecnologia”.

E la rettrice dell’Università la Sapienza Antonella Polimeni spiega al Rapporto Centro: “Uno dei principali obiettivi che ci siamo posti come ateneo è promuovere l’innovazione. Il progetto di Rome Technopole risponde proprio all’esigenza di andare a costruire un ecosistema dell’innovazione a sostegno di processi di crescita e sviluppo economico in grado di rafforzare i rapporti con le imprese”.

 

1° Pagina RapportoCENTRO_20210611

Il sistema dei Tecnopoli di Roma è costituito da due poli tecnologici, distinti per vocazione settoriale e collocazione territoriale: il Tecnopolo Tiburtino, ad est di Roma, caratterizzato da attività produttive prevalentemente nei settori ICT Elettronica Telecomunicazioni, Aerospazio, Ambiente e Green Economy, Ricerca e Trasferimento Tecnologico, e il Tecnopolo di Castel Romano, a sud di Roma, orientato su attività di R&S in ambito Nuovi materiali, Scienze della Vita, Ambiente e Green Economy.

Nel Tecnopolo Tiburtino sono oggi presenti più di 100 imprese, operative principalmente nei settori ICT Elettronica Telecomunicazioni, Aerospazio, Ambiente e Green Economy, Ricerca e Trasferimento Tecnologico, che hanno scelto di insediarsi e operare in uno spazio tecnologico visibile e riconosciuto a livello locale, nazionale e internazionale.

Adotta Abitare A

Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti