Tecnopolo di Roma, decolla l’intesa tra atenei e imprese

Le novità sono sul "Sole 24 Ore" di venerdì 11 giugno che dedica l'apertura alla struttura romana

Il prossimo numero del Rapporto Centro del Sole 24 Ore in edicola venerdì 11 giugno con il quotidiano in Toscana, Lazio, Emilia Romagna, Marche, Abruzzo, Molise e Umbria dedica l’apertura al Tecnopolo di Roma.

La Regione Lazio – si legge sul Rapporto – ha individuato la sede nell’ex Ospedale Forlanini di Roma. Investimento iniziale di 560 milioni fino al 2026, con una spesa a regime di 75-88 milioni l’anno. Il progetto è in attesa di concorrere ai bandi per ricevere i fondi del Recovery Plan. Il focus dell’inserto del Sole 24 Ore di questo venerdì, spiega che decolla anche l’intesa tra atenei e imprese per il progetto del Tecnopolo nato su proposta di Unindustria, nel solco dell’idea di dotare anche la capitale di un proprio Politecnico.

A raccontarlo in esclusiva al Rapporto Centro il presidente di Unindustria Angelo Camilli per il quale: “Questo polo sarà non soltanto una opportunità di sviluppo per le imprese e di crescita per i giovani del territorio. Garantirà un grande ritorno di immagine per tutta la città. Dimostrerà che Roma e il Lazio non sono solo servizi, turismo e pubblica amministrazione, ma hanno anche un forte comparto industriale ad alta tecnologia”.

E la rettrice dell’Università la Sapienza Antonella Polimeni spiega al Rapporto Centro: “Uno dei principali obiettivi che ci siamo posti come ateneo è promuovere l’innovazione. Il progetto di Rome Technopole risponde proprio all’esigenza di andare a costruire un ecosistema dell’innovazione a sostegno di processi di crescita e sviluppo economico in grado di rafforzare i rapporti con le imprese”.

 

1° Pagina RapportoCENTRO_20210611

Il sistema dei Tecnopoli di Roma è costituito da due poli tecnologici, distinti per vocazione settoriale e collocazione territoriale: il Tecnopolo Tiburtino, ad est di Roma, caratterizzato da attività produttive prevalentemente nei settori ICT Elettronica Telecomunicazioni, Aerospazio, Ambiente e Green Economy, Ricerca e Trasferimento Tecnologico, e il Tecnopolo di Castel Romano, a sud di Roma, orientato su attività di R&S in ambito Nuovi materiali, Scienze della Vita, Ambiente e Green Economy.

Nel Tecnopolo Tiburtino sono oggi presenti più di 100 imprese, operative principalmente nei settori ICT Elettronica Telecomunicazioni, Aerospazio, Ambiente e Green Economy, Ricerca e Trasferimento Tecnologico, che hanno scelto di insediarsi e operare in uno spazio tecnologico visibile e riconosciuto a livello locale, nazionale e internazionale.

https://abitarearoma.it/riflessione-sul-polo-tecnologico-tiburtino/


Questo articolo è stato utile o interessante?
Sostieni Abitarearoma clicca qui! ↙

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento