‘Tesori del patrimonio culturale albanese’, un’Albania inedita e profondamente europea

Aldo Bumçi: l’eredità culturale albanese pietra preziosa del mosaico culturale europeo
di Patrizia Miracco - 21 Novembre 2012

‘Tesori del patrimonio culturale albanese’, al Complesso Monumentale del Vittoriano dal 21 novembre 2012 al 6 gennaio 2013, propone le radici europee dell’Albania. Un’identità culturale raccontata attraverso un excursus culturale albanese di oltre centocinquanta reperti, manufatti ed opere realizzate dalla Preistoria al XVII sec. I reperti provengono dai più importanti musei archeologici dell’Albania e sono esposti per la prima volta in Italia.

Una mostra che vuole celebrare, per l’occasione, la ricorrenza istituzionale del centenario dell’indipendenza del Paese offrendo al pubblico italiano un’Albania inedita, inaspettata e profondamente europea. Si tratta di una collezione di capolavori datati a varie epoche e diverse civilizzazioni.

“L’eredità culturale albanese – spiega durante la presentazione della mostra Aldo Bumçi, ministro del Turismo, Cultura, Gioventù e Sport della Repubblica d’Albania – costituisce una delle pietre più preziose ed originali del grande mosaico culturale europeo e mondiale. La storia del popolo albanese, uno dei popoli più antichi dei Balcani e dell’Europa, è ricca di diversità senza eguali, di elementi storici e culturali, grazie anche alla comunicazione e alle relazioni intrattenute con i diversi popoli della regione lungo i secoli. È questo legame storico che ci offre oggi la possibilità di rendere noto con grande onore una collana di selezionati tesori della nostra cultura, uno specchio dei valori e dello spirito del popolo albanese”.

Dar Ciriola asporto

La mostra è divisa in sezioni: la preistorica; dal Neolitico (VI millennio a.C.) all’Età Arcaica (VII – VI sec. a.C.); l’età antica; dal V secolo a.C. all’Alto Medioevo, passando per le produzioni del periodo ellenistico, i reperti risalenti al periodo di dominazione romana (a partire dal II secolo a.C.) e la Tarda Antichità; l’arte bizantina; Icone in stile bizantino l’intera collezione realizzata a partire dal XVI sec. d.C. dal maestro Onufri e dalla sua scuola, introdotte da una delle più preziose testimonianze artistiche realizzate in Albania, risalente al XIV sec.

“Tesori del patrimonio culturale albanese” sarà presente anche a Torino, nella Sala del senato di Palazzo Madama, dal 23 gennaio al aprile 2013.
L’esposizione è curata da Apollon Baçe, Direttore dell’Istituto dei Monumenti della Repubblica d’Albania, con la collaborazione di Shpresa Gjongecaj dell’Istituto di Archeologia d’Albania e Neritan Ceka, archeologo e Consigliere del Primo Ministro per la Cultura e il Patrimonio Culturale Albanese, con il coordinamento generale e la direzione di Alessandro Nicosia

È possibile visitare la mostra dal lunedì al giovedì: 9.30 – 18.30; venerdì, sabato e domenica: 9.30 – 19.30 ad ingresso gratuito. L’ingresso è consentito fino a 45 minuti prima dell’orario di chiusura. Per informazioni: tel. 06/69202049
 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti