Travolti da un’insolita famiglia

Dall'1 al 20 novembre al Teatro de' Servi
Enzo Luciani - 7 Ottobre 2011

Va in scena dal 1 al 20 novembre al Teatro de’ Servi, in via del Mortaro 22 "Travolti da un’insolita famiglia" di Stefano Santerini e Luciana Frazzetto da un’idea di Massimo Milazzo. 

Luciana (Luciana Frazzetto, coautrice del testo, definita dalla critica Maestra di risate, vincitrice dello Schermo d’oro al Festival di Toronto e della Palma d’argento alla Rassegna dell’Umorismo di Bordighera, nonché interprete di numerosi Film e fiction – Distretto di Polizia, La squadra, Omicidi al microscopio, Ginger e Fred. Di prossima uscita – Io lavoro e penso a te con Francesco Pannofino, e I Cesaroni 5) è un’esplosione di vita, esuberante e solare, separata ormai da 15 anni e appassionata di balli latino-americani, vive in un bilocale con il padre, Nonno Lorenzo, (Giorgio Lopez, fratello di Massimo, e voce storica di Dustin Hoffman, e Denny De Vito), e i suoi due figli: Gabriele, (Yuri Buzzi, interprete di diversi film e spot internazionali tra cui Cape town, Go on go on go on e Ferrero Giotto con Elisabetta Canalis) omosessuale dichiarato ma senza patemi d’animo e Giulia, (Alexandra Filotei, new entry dei Cesaroni 5) salutista fino all’inverosimile, fissata con erbe, omeopatia e bioenergetica è il perfetto contraltare del fratello.

L’entrata in scena di Maurizio, (Ciro Scalera, interprete di Ris 6, Capri 3, Rex, Il maresciallo Rocca) di Marco (Josefia Forlì, reduce dal successo teatrale di Minchia signor Tenente) e Gertrude (Miranda Martino, una fuoriclasse dello spettacolo, una delle più amate interpreti delle melodie partenopee, con la sua vocalità intensa e impeccabile) renderà l’atmosfera ancora più scoppiettante. Gli umori e le passioni di questa “famiglia di sconclusionati” travolgeranno gli spettatori in un’ atmosfera ricca di equivoci, gags, situazioni surreali e risate a crepapelle al limite del grottesco. Un testo simpatico e accattivante che strizza l’occhio alle famiglie di oggi. Una commedia frizzante, leggera e dai ritmi vivaci, nella quale trovano spazio attualità, e situazioni vicini alla quotidianita’ come la disoccupazione, la tolleranza e le difficolta’ della vita , ma tutto stemperato dall’ironia, in un’ atmosfera di autentico divertimento.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti