Ultramaratoneti e Gare Estreme di Matteo Simone

Il libro è stato presentato  il 7 gennaio 2017 presso Planet Sport Running in viale Spartaco 62 a Roma
Aldo Zaino    - 9 Gennaio 2017

Il dr. Matteo Simone Psicologo e Psicoterapeuta dello sport ha presentato il suo libro “Ultramaratoneti e Gare Estreme”, nel pomeriggio del 7 gennaio 2017 a Roma presso Planet Sport Running, Negozio di articoli sportivi di Roberto e Luciano Ciccone. viale Spartaco 62. Il libro era già stato presentato alcuni giorni fa a Manfredonia (FG) suo paese natio.
Nella prefazione del prof. Alberto Cei la sintesi del volume: “Il libro scorre in modo interessante poiché Matteo Simone narra delle storie personali senza avere la pretesa d’insegnare cosa sia l’ultramaratona ma lasciandola scoprire al lettore attraverso le parole di chi la pratica.

Matteo Simone oltre che scrittore è un atleta, (pratica diversi sport) e un personaggio che in ogni occasione e in ogni luogo cerca di divulgare l’importanza della pratica sportiva, non solo con messaggi significativi ma anche con foto e filmati.
Simone è “un personaggio che si sdoppia”, s’incontra in tantissimi luoghi dove si parla e si pratica sport. E’ presente anche dove sono da fornire importanti  consigli e sostegni a persone meno fortunate, ad esempio il martedì e giovedì dalle ore 18 il Ad esempio è presente fra i ragazzi non vedenti nel Parco degli Acquedotti.

In virtù di tutto questo, il 7 gennaio alla presentazione del libro sono intervenute persone che gravitano nel mondo dello sport: atleti, ma anche tanti specialisti delle tecniche sportive. L’incontro si è trasformato in una lezione di sport, in cattedra a turno: dall’Ultramaratoneta Gian Paolo Sobrino, che ha raccontato della sua esperienza sulle gare che vanno oltre 160 km, dagli allenamenti, all’alimentazione. Giovanni Battista Torelli ha attirato l’attenzione dei presenti sui racconti: esperienze nelle gare effettuate nel deserto, e in percorsi di gara ricavati a oltre 2000 metri di altitudine.

Interessante l’esperienza degli specialisti che studiano il comportamento degli sportivi, per aiutare in qualche modo ad attuare questi sport estremi, nozioni utili anche per chi corre in gare meno impegnative: dall’avvocato Francesca Arpino che nell’occasione si è improvvisata  moderatrice dell’evento. Interessante l’intervento della prof. Maria Francesca Piacentini, Dipartimento di Scienze di Movimento Umano e dello Sport, Università di Roma, Foro Italico, la prof. ha descritto le personali esperienze sul corpo umano durante lo sport.

Interessanti tutti gli interventi successivi utili per tutti quelli che praticano lo sport:  dalla dott.ssa Patrizia Ziti, psicologa dello sport, al prof. Alberto Cei, E’ stato detto che per gli atleti che partecipano alle gare superiore ai 42 km è impossibile avere collaborazioni di allenatori ma è importantissimo per ogni ultramaratoneta l’allenamento mentale, nutrizionale e il quarto fattore che è stato definito ‘autoproduzione e coccole’ che comprende tanta cura di sé, massaggi, recupero, riposo analisi, ecc.

E per finire è stata raccomandata l’utilità della pratica sportiva: lo sport allunga la vita, forma il carattere ed è un incentivo per l’aggregazione, il confronto con coetanei, ed infine irrobustisce il corpo.
A chiusura di questo piacevole e interessante incontro agli intervenuti è stato offerto un ricco ristoro.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti