Un Osservatorio contro il razzismo e la xenofobia

dal sito ulivo.roma.it - 16 Novembre 2007

Subito la nascita di un osservatorio contro la xenofobia. E molto presto il progetto di un "museo della resistenza a cielo aperto". Sono le due iniziative annunciate il 13 novembre 2007 dai consiglieri Paolo Masini, del Partito Democratico, e Dino Gasperini, capogruppo Udc al Comune di Roma, in visita con il sindaco Walter Veltroni e gli studenti delle scuole di Roma ad Auschwitz.

Nasce, dunque, da una riflessione trasversale agli schieramenti politici l’idea di creare un «osservatorio che monitori i fenomeni di xenofobia e razzismo nella città di Roma, col compito di attuare tutti gli strumenti necessari ad evitare che si ripetano». Così come trasversale è l’inziativa che, nelle prossime settimane, porterà in consiglio comunale un’apposita delibera per trasformare il Parco della Resistenza "in un museo a cielo aperto".

Infine, saranno cancellate dai consiglieri che vorranno aderire all’osservatorio (aperto a tutte le forze politiche) le scritte antifasciste. «Non sono solo una questione di decoro urbano – ha detto Masini – ma anche un’offesa alla città. Le cancelleremo insieme agli studenti che hanno preso parte al viaggio ad Auschwitz╦.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti