Una celebre partita a carte al Teatro Manzoni

In scena 'Lo Scopone Scientifico' con Nicola Pistoia, Gabriella Silvestri e Sydne Rome
di Riccardo Faiella - 30 Dicembre 2008

Il celebre film di Luigi Comencini, Lo Scopone Scientifico (1972), rivive sul palcoscenico del Teatro Manzoni di via Monte Zebio (rione Prati). In scena dal giorno di Santo Stefano, 26 dicembre, fino al 18 gennaio del prossimo anno, è la storia di Peppino “lo stracciarolo” e sua moglie Antonia, donna delle pulizie, impegnati nell’interminabile sfida a carte contro la vecchia miliardaria americana.

Nicola Pistoia interpreta Peppino, il ruolo che fu del caratteristico Alberto Sordi. Nicola, con la sua comicità amara e l’imperturbabile faccia, è senza dubbio l’attore ideale per il personaggio di Peppino. Gabriella Silvestri ha la responsabilità di vestire i panni di Antonia, la protagonista femminile che nel film di Comencini venne interpretata dalla mitica Silvana Mangano. La vecchia miliardaria americana, nella pellicola Bette Davis, ha il volto e la carica di Sydne Rome, contentissima di interpretare, finalmente, il ruolo della cattiva.

Lo spaccato sull’Italia anni settanta, concepito dalla “penna al vetriolo” di Rodolfo Sonego, come è stato definito, pare oggi ancora più attuale. L’illusione della vincita; il vizio del gioco. Nel Bel Paese tra le poche voci in attivo della nostra sgangherata economia, c’è proprio il settore dei giochi e delle lotterie: “disperata la nazione legata, tra un pacco e l’altro, ad un biglietto o a un gratta e vinci, sempre alla rincorsa di un sei al superenalotto o dell’ennesimo guadagno facile”.

Dar Ciriola asporto

“La morale dell’apologo – come scriveva Tullio Kezich sulle colonne del Corriere della Sera – è che nel nostro mondo a giocare con i ricchi non si può vincere, perché il rischio sta sempre e comunque da una parte sola”. Dalla parte dei più poveri: il banco vince sempre. E alla fine la giustizia verrà da una mano innocente, quella di Cleopatra, la figlia di Antonia e Peppino.

Una commedia comica e amara, da non perdere. Sempre nella recensione del film di Comencini, Tullio Kezich scriveva di una Bette Davis non entusiasmante, non all’altezza del suo temperamento leggendario. In questo, invece, l’americana del Manzoni, Sydne Rome, è senza dubbio più convincente.

TEATRO MANZONI – via Monte Zebio 14/c – tel: 063223634

LO SCOPONE SCIENTIFICO: 26 dicembre 2008 – 18 gennaio 2009

Con: Nicola Pistoia, Sydne Rome, Gabriella Silvestri

Regia: Renato Giordano

Adattamento teatrale: Gianni Clemente

Spettacoli: martedì-venerdì ore 21; sabato ore 17 e 21; domenica ore 17.30

Biglietti: intero 23 €

Botteghino: dal lunedì al sabato ore 10-20


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti