Una comicissima tragedia

Performance dei fratelli Gallo al Teatro dei Comici
di Riccardo Faiella - 12 Maggio 2009

Gianfranco e Massimiliano Gallo sono i protagonisti di una divertente commedia in scena al Teatro dei Comici per tutto il mese di maggio 2009.

La pièce dal titolo eloquente, Una comicissima tragedia, trova ispirazione dall’antica Francesca da Rimini, una commedia di Antonio Petito, “Il Re dei Pulcinella” ovvero colui che rese famosa in tutto il mondo la maschera partenopea a partire dal 1853, quando ricevette l’investitura del camice bianco dal padre Salvatore, anche lui noto interprete della maschera di Pulcinella.

La storia dello spettacolo, secondo omaggio al teatro comico classico napoletano, ce la racconta lo stesso autore, Gianfranco Gallo: «I Giuffrè ripresero, negli anni ’80, l’antica “Francesca da Rimini” di Antonio Petito e ne fecero uno dei loro più vincenti “cavalli di battaglia”. Nel 1990 Aldo Giuffrè passò a me e mio fratello Massimiliano, il testimone, firmando per noi la regia dello stesso spettacolo. Nel 2000, dalle ceneri di quelle esperienze, nacque la mia originale riscrittura dal titolo “Una Comicissima Tragedia”, che parte anch’essa dallo spunto offerto dall’opera di Antonio Petito dalla quale, pur lasciandone inalterato il carattere dissacratorio, mi sono allontanato, cercando di dar vita ad una messa in scena esilarante che attinga a tutti i generi comici del teatro partenopeo classico e moderno».

I fratelli Giuffrè sono estimatori dei fratelli Gallo, considerati da molti i loro naturali eredi. Carlo Giuffrè descrive così il lavoro teatrale dell’autore Gianfranco Gallo: «[…] che gioia leggere quella dolce, lieve, acuta satira, senza mai violenza, mai volgarità, così come lieve, sorridente, piacevole, serena, libera è la scrittura di Gianfranco. Ridete con Gianfranco: la risata intelligente fa bene all’anima».

E le risate arrivano, sia per la verve comica di Massimiliano e suo fratello Gianfranco, vagamente somigliante, quest’ultimo, ad un Phil Collins un po’ più giovane, il batterista dello storico gruppo dei Genesis; sia per la situazione scenica in cui una compagnia di guitti napoletani si trova a recitare la tragedia “Francesca da Rimini” per sostituire un’altra compagnia di attori dalla dizione italiana perfetta, che sono andati via tra litigi e reciproche accuse.

Gianfranco Gallo interpreta Don Gaetanino. Massimiliano è Giovanni. Antonio De Rosa veste i panni di Don Gennaro. Franco Gargia (Mimì), Anna De Nitto (Gasparina) e Flora Gesuèle (Miss Evelyn) completano il cast. Questi ultimi tre interpreti hanno recitato, all’inizio, in mezzo al pubblico. Un gradevole modo per vedere all’opera da vicinissimo, gli artisti del palcoscenico dell’ex Teatro Rossini.

Teatro dei Comici – piazza S. Chiara 14

Una comicissima tragedia (29 aprile – 31 maggio) con: Gianfranco Gallo, Massimiliano Gallo, Antonio De Rosa, Franco Gargia, Anna De Nitto, Flora Gesuèle regia: Gianfranco Gallo; aiuto regia: Massimiliano Gallo

Adotta Abitare A

scene e bozzetti: Rosaria Iorio e Mario Testa per la Scuola Italia di Comix

scenografia: Ciro Lima Inglese

realizzazione costumi: Sartoria Pennacchio

direzione di scena luci e audio: Nino Mallia

fotografo di scena: Damiano Rosa

Spettacoli: mer-sab ore 21; dom ore 18

Biglietti: intero 18-23 €; ridotto: 15 €; prevendita: 1-2 €

Info: 066875579; 0668300888 (fax)  www.teatrodeicomici.it  info@teatrodeicomici.it


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti