Verano: defunti lasciati al degrado

Scale inutilizzabili, lumi spenti, spazzatura e zanzare
Riceviamo e pubblichiamo - 20 Novembre 2007

Al Verano il degrado, invece di sparire, aumenta. Dal mese di luglio, nel “Nuovo Reparto Altipiano Portonaccio” la scala per arrivare ai loculi, situati dal terzo piano in su, è stata montata al contrario, ed è quindi inutilizzabile. Non mancano fili elettrici scoperti o rappezzati con nastro isolante che penzolano ai piedi delle tombe. L’erogazione di corrente elettrica, anche se regolarmente pagata, è inesistente. Nel mio caso, malgrado i pagamenti risultino regolari, la luce alla tomba di mio padre è mancata da luglio 2006 a marzo 2007 e poi da luglio 2007 a tutt’oggi. Dal call center dell’Acea rispondono, dopo ore di attesa, che il guasto non si sa quando potrà essere riparato. Inoltre nei viali secondari c’è spazzatura di ogni tipo, soprattutto, residui di materiali edilizi, di tumulazioni o di estumulazioni nuove. L’immondizia finisce sui loculi sottostanti e nessuno la rimuove (e pensare che la pulizia è il compito principale dell’Ama), provocando rotture di vasi, decapitazioni di statuine, ecc.
Per non parlare del problema zanzare: dallo scorso anno , da aprile a tutto ottobre, ci si doveva recare al Verano muniti di antizanzare preventivo, spray insetticida per esterni e candele alla citronella. E non era detto che si riusciva ad uscire indenni da decine e decine di punture! D’altronde la fontana a cui si può attingere l’acqua è sempre piena di acqua stagnante fino all’orlo perché lo scarico è intasato da foglie e altri detriti.
Infine, vorrei segnalare l’inesistente controllo ai cancelli del Verano: possiedo il permesso di circolare con l’autovettura, ma nessuno mi ha mai chiesto di esibilrlo, anche perché ai cancelli secondari, come quello di Portonaccio, non c’è mai un addetto..
Laura


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti