Categorie: Politica
Municipi:

Verso il ballottaggio del 19 giugno nel V municipio

Notizie, appuntamenti, botta e risposta tra Rosi e Boccuzzi nei giorni prima del voto

In questa pagina gli appuntamenti elettorali, i post sui social, i comunicati stampa, le interviste, i programmi, le biografie e tutto quello che può essere utile per informare gli elettori del V municipio sui candidati alla presidenza.

Non appena ne verremo a conoscenza daremo notizia dei prossimi appuntamenti elettorali dei due candidati alla carica di Presidente del V municipio.

Mercoledi 15 giugno ore 17.00 Alessandro Rosi e Giacomo Boccuzzi parteciperanno in via Perlasca 39 all’assemblea pubblica indetta dal sindacato Cgil, presiede il segretario generale Cgil Roma Rieti EVA Luigi Cocumazzo.

Mercoledi 15 giugno Giovanni Boccuzzi sarà, insieme a Virginia Raggi, dalle 19,30 al Ristorante Incontrada 2 Primavera, viale della Primavera 26.
Al prezzo di 20,00 Euro con il seguente menu:
Antipasto: Salumi misti con verdure alla griglia
2 Assaggi di Primi: Risotto Funghi Bosco / Amatriciana
Acqua/Vino/Birra
(possibilità di scelta menu tra vegan e celiaco)
La cena di autofinanziamento sarà servita dal candidato Sindaco Virginia Raggi dal candidato presidente Giovanni Boccuzzi, dai consiglieri Comunali – e candidati insieme ai Parlamentari romani.

Visto il numero limitato dei posti (160 circa) per accedere all’evento è OBBLIGATORIO compilare il seguente form d’iscrizione http://goo.gl/forms/o1mdWyZcjOcMufQB3 dopo la prenotazione online vi sarà inviata una mail di conferma che dovrete esibire all’ingresso del locale.

Giovanni BoccuzziGiovanni Boccuzzi dopo i risultati del voto del 5 giugno ha postato su Facebook la sua soddisfazione:
“Che bella Roma irRAGGIata di questa nuove luce!
E poi che orgoglio essere primi nel nostro V Municipio.
Il lavoro che abbiamo portato avanti in questi anni di consiliatura ha dato i suoi frutti.
Non ci fermeremo qua in questi giorni saremo tra la gente del nostro Municipio per parlare dei progetti futuri; seguiteci!”

 

Alessandro Rosi

Anche Alessandro Rosi dopo i risultati ha rilanciato su Facebook la sua riflessione.
“Quando ho iniziato questa sfida mi avevano detto che sarebbe stata durissima: i sondaggi migliori davano la coalizione al terzo posto, a dieci punti di distanza dal M5S.
In Municipio V, chiudiamo il primo tempo al secondo posto con il 24,70% di consenso a meno di 5 punti di distacco dal M5S al 29,50%.

Grazie al sostegno di 26.394 voti andiamo al ballottaggio e ricominciamo con più grinta e determinazione di prima verso la vittoria.

Ricominciamo subito dalle nostre piazze, tra i cittadini, come piace a noi, per raccontare come vogliamo cambiare tutto e prenderci cura dei nostri quartieri”.

L’intervista a Rosi e Boccuzzi

Teleroma56 ha intervistato i candidati al ballottaggio Alessandro Rosi (centrosinistra) e Giovanni Boccuzzi (Movimento 5 Stelle) prima del ballottaggio del 19 giugno 2016.

L’intervista doppia a Boccuzzi e Rosi

Realizzata da ViaVai

https://youtu.be/07uXiJ0wUVA

Il programma del Movimento 5 Stelle per il V municipio

Programma V municipio M5S

GIOVANNI BOCCUZZI

Nato a Roma 56 anni fa, eletto Portavoce Consigliere del V Municipio di Roma a giugno 2013 ed inserito nelle seguenti commissioni: Bilancio e personale, Scuola – cultura – sport, Trasparenza.
In MoVimento dal 2007, attivista nel Municipio di residenza con attività di Infopoint, gruppi e tavoli di lavoro sia comunali che municipali. Abbiamo avuto relazioni continue con i cittadini del territorio e con i comitati di quartiere.
Insieme al gruppo municipale abbiamo organizzato molte attività e manifestazioni nel V Municipio, la prima nel parco “Achille Grandi” una festa per bambini e genitori, l’ultima a largo Agosta con i maggiori comitati di quartiere per denunciare le criticità del territorio. L’obiettivo continuo è condividere con i cittadini sul territorio i punti cardine del M5S.
Titolo di studio: diploma di Liceo Scientifico + successivo Ragioneria + 1° anno di giurisprudenza.
Ho rivestito inoltre l’incarico di dirigente responsabile del settore arbitrale nel Comitato provinciale Roma e successivamente nel Comitato Regionale Lazio. Attualmente delegato arbitrale.
Attività lavorativa: impiegato presso un Istituto di credito dal 1981 in questo ambito attività di R.L.S.= sicurezza sul lavoro nell’ambito del proprio ambiente lavorativo.
Attività sportiva: Arbitro di pallavolo dal 1976 al 2001, dal 1991 al 2001 in serie A.

Programma Elettorale del Candidato al Municipio V Alessandro Rosi

Un nuovo inizio. Dopo questi mesi difficili per Roma occorre un nuovo slancio e una rinnovata passione. Roma oggi si trova tra l’accelerazione del suo declino o una grande opportunità del rilancio. L’attesa del declino va lasciata a coloro che sanno solo denigrare e speculare sulla grave crisi della città. Comprendere amarezza e rabbia, rispettare ogni critica non significa dare spazio a una demagogia che inganna i cittadini e fa del male alla nostra città.

Occorre guardare al futuro.

Abbiamo di fronte a noi la inevitabile necessità di riforme radicali dell’amministrazione, dei bilanci, dei servizi e dell’organizzazione della capitale. Una rivoluzione all’insegna della trasparenza

Una macchina amministrativa che il nuovo sindaco dovrà riorganizzare, dove verranno attribuite nuove competenze ai Municipi, nuovi criteri sull’attribuzione delle risorse in bilancio evitando di procedere per ondate di tagli orizzontali e con riforme profonde della offerta dei servizi ai cittadini;

Va riorganizzata l’offerta dei servizi sociali: c’è povertà, occorrono occhi per guardarla e persone esperte e sapiente per stare vicino ed accompagnare chi si trova da solo e soffre,

L’aspettativa di vita cresce, occorre modernizzare i settori della salute, dell’infanzia, della disabilità, del disagio psichico, occorre porre un argine alla crescita dei problemi legati all’uso di alcol e droghe,

Il Municipio Roma V farà la propria parte. Dovrà essere pronto ad adeguarsi al cambiamento organizzativo e di competenze che è all’orizzonte.

Il Municipio Roma V è una città nella città.

Si estende su una superficie di 26,98 chilometri quadrati ed ha una popolazione di 246.471 abitanti (dati al 31.12.2015), è tra i più grandi di Roma più grande di capoluoghi come Venezia, Taranto, Messina, Verona o Trieste.

Un grande triangolo ricompreso tra la via Casilina e l’autostrada A24 (Roma – L’Aquila) e tra il quartiere Pigneto, quello più vicino al centro città, fino al Raccordo Anulare; tanti i quartieri che lo compongono, da quelli più centrali: Pigneto, Tor Pignattara, a quelli più baricentrici: Casilino, Collatino -Villa Gordiani, Centocelle, Alessandrino, Quarticciolo, Tor Tre Teste, fino a quelli più a ridosso del Grande Raccordo Anulare come Tor Sapienza e la Rustica e Via dell’Omo.

Ognuno di questi ha la propria storia e specifici problemi e caratteristiche. Un grande territorio dove in ognuno dei quartieri sono localizzate specifiche funzioni e ognuno vive i problemi, alla diversa scala, di un quadrante di città che negli ultimi cinquanta anni ha attraversato grandi trasformazioni fisiche ed amministrative. Un municipio con i problemi tipici di una città in trasformazione ma con tante enormi potenzialità da valorizzare.

Negli ultimi anni molto è stato fatto:

Importanti opere di mobilità come l’apertura della Metro C con la risistemazione delle aree di superficie, la realizzazione della Prenestina Bis, la Riqualificazione dell’antica via Prenestina;

Sono state riqualificate molte piazze: Piazza del Quarticciolo, Largo Preneste, Piazza dei Mirti ed effettuati lavori dell’ex fontana di viale Agosta;

E’ stata trasformata a led l’illuminazione pubblica in molte strade, realizzata l’isola pedonale del Pigneto, aperte le catacombe dei Santi Marcellino e Pietro;

Tante attività per favorire la cultura, come la Festa del Cinema di Roma al Pigneto con riapertura temporanea del Cinema Avorio e una attenzione al sociale con l’apertura di case famiglia per ragazzi disabili, di un centro di donne vittime di violenze, di centro sportivi ecc. e senza dimenticare che, nonostante le difficoltà di bilancio degli ultimi anni, il Municipio Roma V non ha interrotto alcun servizio sociale, anzi, ha aumentato l’offerta socio-assistenziale.

Ma ancora molto è da fare. Nei cinque anni di lavoro che abbiamo di fronte possiamo dare una notevole accelerazione verso il miglioramento del nostro territorio, partendo da un programma che coinvolga e ci renda parte di una comunità attiva, che partecipa, che si confronta e pianifica nuovi positivi interventi.

Le azioni che proponiamo mirano alla rigenerazione degli spazi urbani, all’ascolto dei nuovi bisogni e alla promozione di nuove forme di convivenza che favoriscano la solidarietà e l’integrazione tra generazioni diverse e tra cittadini.

Punti importanti sono:

  • La cura del verde pubblico e la pulizia delle strade attraverso segnalazione agli organi competenti (adottando la APP delle segnalazioni sul decoro urbano e con la creazione di un sito ad hoc, un collegamento con le aree gestite dall’Ama e monitorate dal PICS, creando un costante flusso di informazioni gestite ed organizzate;
  • Mappatura e riqualificazione delle aree ed edifici dismessi;
  • Attenzione maggiore al decoro delle piazze, utilizzandole con eventi pianificati (dare online un calendario mensile delle iniziative);
  • Ampliare le attività di ascolto dei servizi sociali municipale e di tutte quelle realtà associative e del volontariato che si occupano di nuove povertà, di diversamente abili e di marginalità;
  • Attuare una sinergia con la cooperazione sociale, le fondazioni bancarie, i fondi regionali per le nuove povertà e Fondi Europei per le nuove emergenze con tutti gli attori dello sviluppo locale presenti nel municipio;
  • Sostenere, grazie ai programmi comunitari e la legge di stabilità 2016, le reti nazionali di volontariato esistenti affinché presentino sulle nuove emergenze di disagio sociale, e sulle nuove e crescenti povertà, programmi volti ad accrescere la loro efficacia di intervento su tutta la comunità del Municipio V, con attività finalizzate al coordinamento, al rafforzamento e allo sviluppo della propria rete nel nostro territorio;
  • Sostenere le reti locali di volontariato in grado di proporre programmi volti a migliorare, ampliare e/o intensificare l’offerta dei servizi erogati ai cittadini, e realizzando una rete delle associazioni di volontariato come valido supporto socio-assistenziale, in collaborazione con il pubblico, attraverso l’attivazione dello sportello di cittadinanza.

Prendersi cura dello spazio pubblico

La nostra azione amministrativa terrà al primo posto la cura dello spazio pubblico e il mantenimento delle aree verdi anche attraverso il coinvolgimento dei privati, dei cittadini e delle associazioni, favorendo un modello organizzativo fondato sulla collaborazione, anziché sul conflitto fra cittadini e amministrazione.  Auspichiamo un rapido trasferimento della manutenzione e cura delle aree pubbliche al Municipio, pur mantenendo l’importante ruolo e la competenza del Servizio Giardini per i grandi parchi, come il Parco di Centocelle e per le alberature della vie più importanti.

Il patrimonio archeologico del Municipio V è immenso e va preservato.

Occorre, a tal fine, impegnarci per perseguire i seguenti obiettivi:

  • Musealizzazione per i reperti archeologici dei cantieri della Metro C;
  • Creazione di Open Air Museum e Open Gallery per la promozione dell’arte di strada in un contesto di legalità e riqualificazione urbana;
  • Tutela e promozione del patrimonio archeologico con programmi specifici in collaborazione con gli Atenei di Roma;
  • Sviluppo di una rete di marketing attraverso la sponsorizzazione dei beni culturali e paesaggistici del territorio;
  • Sponsorizzazione di opere di Street Art nei nostri quartieri.

Sicurezza, mobilità e lavoro

Mercati rionali, commercio al dettaglio e artigianato costituiscono un tessuto economico che salvaguarda antichi mestieri ed offre nuove opportunità; vanno aiutati e sostenuti attraverso una semplificazione della burocrazia, la rigenerazione e il recupero dei mercati storici. Per i mercati coperti nel nostro Municipio è bene distinguere tra quelli che ancora possono rappresentare un reale punto di riferimento commerciale nel quartiere, e quelli che, in presenza di strutture vetuste, per via delle cessate attività̀ non più̀ rimpiazzate, hanno cessato di esserlo. In questi casi occorre dargli nuova vitalità emanando un bando pubblico per le nuove attività o quelle da ampliare e prolungando l’orario di apertura, al fine di garantire un servizio più continuo e dinamico.

La mobilità rappresenta un diritto e accedere ai servizi è un indicatore di inclusione sociale.

La recente apertura della metro C ha rappresentato un traguardo storico per il nostro municipio. Anche se va ultimato il collegamento alle altre linee metropolitane, insieme al rafforzamento di alcune linee di trasporto pubblico sulle direttrici principali Togliatti, Prenestina e Casilina, ha agevolato la qualità della vita dei cittadini che si muovono e usufruiscono dei servizi pubblici di trasporto.  Dobbiamo, per il futuro, puntare su una mobilità sostenibile, implementando i servizi di car sharing, già attivati e realizzando nuove piste ciclabili accessibili in sicurezza.

Occorre, infine, concentrarci su alcune puntuali azioni strategiche che debbono caratterizzare la prossima consigliatura:

  1. Il Parco di Centocelle: completamento e delocalizzazione dei rottamatori

Si estende per 80 ettari, come Villa Borghese; è il più grande parco di Roma est. E’ già tutto pubblico e va completato nelle sue strutture e risolta la delocalizzazione dei rottamatori

  1. Cultura e lavoro; il Teatro dell’Opera di Roma sposta le attività in periferia

Il Teatro dell’Opera è proprietario degli storici capannoni posti tra via Prenestina e via Togliatti, oggi estremamente degradati e sostanzialmente inutilizzati. In accordo con il Teatro dell’Opera si può realizzare un grande centro culturale dove localizzare l’Accademia della Danza e la Youth Orchestra.

  1. Centro Carni area da riqualificazione

Grande area di proprietà pubblica che occorre riqualificare con il mantenimento di una funzione produttiva e di valorizzazione del quadrante urbano.

  1. Tranvia veloce sulla Prenestina

Va attuato il progetto studiato dalla Agenzia della Mobilità che consente di ridurre il tempo di percorrenza da capolinea a capolinea (Quarticciolo / Gerani – Termini) da circa 40 a circa 25 minuti con interventi di razionalizzazione delle fermate e l’installazione delle fasi semaforiche agli incroci.

  1. La street art in periferia valorizzazione del patrimonio

Le opere già realizzate al Quadraro, Torpignattara e Pigneto sono già inserite in circuiti di visite guidate e sono censite dal Comune, occorre una operazione di marketing pubblico e di nuove realizzazioni guidate dall’amministrazione pubblica.

  1. L’Archeologia patrimonio da valorizzare

Il Municipio Roma V è ricchissimo di patrimonio archeologico. Si pensi alle Catacombe dei Santi Marcellino e Pietro; all’Acquedotto Alessandrino, alla Villa della Piscina nel Parco di Centocelle o al Mausoleo dei Gordiani nell’omonimo parco. In sinergia con la Sovrintendenza Comunale occorre intervenire per la loro cura, salvaguardia e valorizzazione.

  1. Realizzazione della biblioteca di piazza della Marranella

Va realizzato il Progetto di una nuova Biblioteca, già condiviso con Biblioteche di Roma, da realizzare a Torpignattara nella sede del Municipio V di Piazza della Marranella.

  1. Superamento del Campo nomadi di via Salviati

Non è più accettabile la situazione del Campo Nomadi di Via Salviati. E’ dannoso per i cittadini e per chi ci vive. Anche se si trova nel Municipio IV, i più forti disagi  li crea sul quartiere di Tor Sapienza. Il campo si trova in una situazione strutturale disastrosa, è sovraffollato ed insicuro per chi ci vive e i roghi tossici continuano a minare la qualità della vita di tutti i cittadini. Occorre fermarli, subito.

  1. Pigneto e recupero della legalità

E’ il quartiere più vicino al centro città; La sua localizzazione, la vicinanza all’università, la presenza della fermata della metropolitana lo rendono fertile di attività di svago e di incontro dei giovani. Occorre aumentare la sicurezza e fermare lo spaccio di droga con un aumento della vigilanza ed una azione di contrasto e investigativa più efficace. Si può, inoltre, realizzare, in collaborazione con RFI, la parziale copertura del vallo ferroviario che divide in due il quartiere.

  1. Cinema Aquila luogo di cultura da riaprire

E’ una struttura pubblica sottratta alla criminalità organizzata. E’ oggi inutilizzato e affidato alla gestione del Dipartimento Cultura del Comune. Va subito fatto il bando pubblico per il suo affidamento.

  1. Manutenzione e cura dello spazio pubblico anche con il coinvolgimento dei cittadini

Prendersi cura dello spazio pubblico è la cosa più importante; parchi, giardini, piazze, aiuole in cattivo stato di manutenzione danno il senso del degrado e della cattiva amministrazione. Occorre subito far funzionare gli uffici comunali che se ne occupano e potenziare quelli municipali; si può avviare una collaborazione con i cittadini che volontariamente o supportati da piccole attività di sosta e ristoro possono prendersene cura direttamente.

  1. Ampliamento del Parco della ex SNIA VISCOSA

E’ stato al centro di una lunga battaglia dei cittadini. Oggi è parzialmente pubblico; Occorre attuare il progetto del Dipartimento Ambiente che prevede l’ampliamento inglobando il laghetto naturale formatosi all’interno.

C’è molto lavoro da fare. Con una giovane e nuova classe dirigente che comprende da vicino i bisogni dei cittadini, che ama Roma e che vuole migliorarla.

Una squadra di donne e uomini che conoscono i nostri quartieri e i loro problemi e che, insieme, con lealtà, trasparenza, competenza e partecipazione, sapranno affrontarli e risolverli.

https://abitarearoma.it/intervista-ad-alessandro-rosi/


Questo articolo è stato utile o interessante?
Sostieni Abitarearoma clicca qui! ↙
Se riscontri problemi con la donazione libera contattaci: e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati