Municipi: , , | Quartiere:

Vertice Gualtieri-Lotito per lo stadio Flaminio: la Lazio prepara il suo futuro

Sul tavolo il progetto di riqualificazione dell'impianto che potrà ospitare fino a 50 mila spettatori

I tifosi della Lazio sognano a occhi aperti e scrutano l’orizzonte. Il presidente Claudio Lotito, nonostante le recenti critiche, ha un obiettivo ambizioso: trasformare lo stadio Flaminio nella nuova e scintillante casa biancoceleste.

Ha scritto al sindaco di Roma, Roberto Gualtieri, e nei prossimi giorni svelerà il progetto per recuperare e reinventare l’impianto, trasformandolo nel vero tempio della Lazio.

Lotito, che lo scorso inverno aveva definito il suo piano come “un progetto a cui non si potrà dire di no”, ha inviato una lettera a Gualtieri, il quale ha risposto con entusiasmo, dichiarandosi pronto a un incontro.

Abbiamo indicato alcune date per incontrarci. Quindi, ci vedremo presto,” ha annunciato Gualtieri dal palco della Festa dell’Unità.

Sul progetto ha aggiunto: “Siamo completamente aperti a questa proposta e consideriamo positivo che una società voglia investire in uno stadio.

Valuteremo se l’impegno sarà concreto e il progetto adeguato. Siamo pronti a incontrare Lotito.”

Il presidente della Lazio è al settimo cielo. “Ho condotto una serie di verifiche e approfondimenti per sviluppare un piano di fattibilità che trasformi lo stadio Flaminio di Roma nella casa della Lazio.

Ovviamente, siamo interessati a sviluppare un piano di ristrutturazione nel pieno rispetto delle normative vigenti”, ha scritto Lotito nella sua lettera al sindaco.

Il progetto esiste, ma cosa prevede? A differenza dello stadio della Roma a Pietralata, che deve ancora essere costruito, il Flaminio è già lì, ma versa in uno stato di degrado da troppo tempo.

Inoltre, è un gioiello architettonico da preservare, firmato da Pier Luigi Nervi. Attualmente, la capienza del Flaminio non è sufficiente. La Lazio attira una media di oltre 45 mila spettatori, quindi il nuovo impianto dovrebbe ospitarne almeno 50 mila.

L’idea è di costruire un secondo anello più alto attorno alla struttura esistente e aggiungere una copertura per i tifosi. Il rendering del progetto è già stato visto da qualcuno, come l’assessore capitolino allo Sport, Alessandro Onorato: “È un progetto molto ambizioso, che esalta la bellezza dell’impianto e la sua architettura”, ha descritto. “Per questo siamo molto ottimisti. Lotito si è mosso concretamente e fa sul serio.”


Questo articolo è stato utile o interessante?
Sostieni Abitarearoma clicca qui! ↙

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento