VI Municipio. R. Mussolini-P. Dominici: “Intollerable situazione stabili ERP Tor Bella Monaca”

Redazione - 27 Gennaio 2021

«Hanno dato un importante contributo alla sua elezione, eppure fin dall’inizio del suo mandato la Raggi sembra aver cancellato completamente dalla propria agenda le periferie romane, Ad eccezione di qualche pietosa comparsata, infatti, non c’è spazio nell’amministrazione a cinque stelle per questi territori e per i suoi abitanti, troppo distanti dal Campidoglio per essere tenuti nella debita considerazione.

A Tor Bella Monaca lo sanno bene gli abitanti delle case Erp, una manciata di palazzine con 40 anni di storia alle spalle private da sempre della benché minima manutenzione. E’ bastato poco a far si che queste case, che spesso accolgono famiglie fragili e a rischio povertà, anziani o persone con disabilità anche gravi, diventassero completamente inagibili oltre che estremamente insalubri. Basta farsi una passeggiata da queste parti per capirlo.

Nei giorni di pioggia, soprattutto chi vive negli appartamenti agli ultimi piani, è costretto ad aprire l’ombrello anche dentro casa per ripararsi dall’acqua proveniente dalle infiltrazioni presenti nel solaio. Inutile dire che all’interno degli ambienti l’umidità si accumula di continuo e la muffa è solo una delle tante conseguenze. Ma incuria e degrado si respirano anche fuori: l’asfalto manca in diversi tratti stradali, mentre i marciapiedi, divelti dalle radici degli alberi, costituiscono un pericolo soprattutto per i più anziani o per chi è costretto sulla sedia a rotelle. Il sistema fognario ha dimostrato più volte di essere inadeguato, a maggior ragione a fronte di un’assenza di manutenzione dei tombini e delle caditoie.

Il lassismo di chi sta governando da cinque anni questo territorio ha fatto il resto: nonostante gli innumerevoli esasperati appelli della cittadinanza, infatti, nessuno si è mosso per risolvere le tante problematiche presenti. Queste persone sono trattate come figli di un Dio minore, e questo è inaccettabile. Ci faremo carico della loro situazione e ci batteremo affinché vengano ascoltati. Chi, girandosi dall’altra parte, li ha abbandonati da tempo non è degno di amministrarli, ma deve comunque assumersi la responsabilità del proprio mandato».

Così Rachele Mussolini, consigliere comunale della lista civica Con Giorgia e Vice Presidente della Commissione Controllo, Garanzia e Trasparenza di Roma Capitale, e Pietro Dominici, portavoce del Circolo di Fratelli d’Italia “Obiettivo Roma – Grotte Celoni Due Leoni” VI Municipio.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti