Voci di Dentro, arte e carcere femminile s’incontrano per favorire il reinserimento delle detenute

Il 20 dicembre alla Casa Circondariale Femminile Rebibbia e il 22 all'Auditorium di Santa Maria degli Angeli, gratis su prenotazione
di Claudia Tifi - 13 Dicembre 2007

Il Meeting del 20 e del 22 dicembre 2007, Le Voci di Dentro, una serie di incontri formativi e artistici dedicati alle donne svantaggiate, alle detenute ed ex-detenute, sarà un assaggio del prossimo festival che Roma Edge Festival 2008 dedicherà interamente alle donne.
Con il sostegno e il Patrocinio dell’Assessorato alle Politiche Culturali del Comune di Roma, il Cetec, Centro Europeo Teatro e Carcere, vuole offrire un momento di approfondimento a più livelli.

Il 20 dicembre alle 15.00 presso la Casa Circondariale Femminile Rebibbia sarà presentata la parte di progetto dedicata alle Arti e ai Mestieri dello Spettacolo come mezzo di reinserimento lavorativo di detenute ed ex detenute; interverrà anche l’Associazione Nazionale Costumisti e Scenografi, l’Associazione Aramus. Saranno presentati percorsi di formazione ad hoc, dalla sartoria teatrale al trucco teatrale e cinematografico, come pratiche legate al lavoro artistico che possono essere efficaci per un reinserimento sociale e lavorativo in particolare delle donne recluse. Musica e teatro accompagneranno con moduli altrettanto specifici la formazione artistica e alla persona delle detenute coinvolte.

Il 22 dicembre alle 20.30 nell’Auditorium di Santa Maria degli Angeli il progetto sarà presentato all’esterno con interventi istituzionali e di esperti; seguirà, alle 21.30, lo spettacolo di narrazione teatrale a cura del C.E.T.E.C. “Diario di bordo. Memorie di teatro e carcere: Sezione femminile”, diretto da Donatella Massimilla con Gilberta Crispino, Francesca Romana Nascè. Parteciperà anche un attore ex-detenuto, Luigi Povelato e Juri Aparo, psicologo a San Vittore che interpreterà i testi delle canzoni di Fabrizio De Andrè, saranno proiettati video performer di Fabio Giorgetti.

L’ingresso è libero, ma occorre prenotarsi, per informazioni: romaedgefestival@yahoo.it  

La Sposa di Maria Pia

Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti