Zannola, Di Matteo, Schintu: “Ostia, ancora un crollo di cornicioni nelle ‘case di sabbia’ ex-Armellini”

Redazione - 3 Agosto 2020

Questa volta c’e’ mancato molto poco. Nel tardo pomeriggio di ieri, dei grossi pezzi di cornicione sono crollati dal quarto piano di una palazzina popolare di via Marino Fasan, ad Ostia. Fortunatamente, gli intonaci hanno colpito soltanto un’auto in sosta, per la disperazione del proprietario.

“Stavolta poteva davvero scapparci il morto: via Fasan è una strada molto frequentata, soprattutto da bambini – commenta con preoccupazione la rappresentante dell’Unione Inquilini Ostia Paola Schintu, che ricorda – pochi giorni or sono, a seguito della rottura di una canna fumaria, avevamo già denunciato il colpevole silenzio dell’assessore capitolino alle Politiche Abitative Valentina Vivarelli”.

“A distanza di mesi – sottolinea Leonardo Di Matteo, dell’assemblea romana del PD – non si conosce ancora l’esito della perizia dell’Agenzia delle Entrate sulle 41 palazzine interessate dalla trattativa di vendita tra la ‘Moreno Estate’ (leggasi ex-Armellini) e il Comune di Roma”.

“Visto che non ha avuto alcun riscontro l’interrogazione del 3 luglio scorso – fa sapere il consigliere capitolino Giovanni Zannola – provvederemo ad una richiesta urgente di commissione. Il Partito Democratico metterà in campo tutti gli strumenti utili per tutelare e salvaguardare le circa mille famiglie residenti.”


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti