2° edizione del Gran Premio Internazionale del Doppiaggio

All'Auditoriom della Conciliazione la notte degli oscar del doppiaggio
di uomodellastrada_1948 - 6 Giugno 2008

1- Vanessa Redgrave. 2- Tony Renis. 3- Franco Califano. 4- Logo Gran Premio del Doppiaggio.

Le premiazioni del prestigioso premio dedicato all’arte del doppiaggio si sono tenute a Roma all’Auditorium della Conciliazione il 4 giugno, con la presenza dell’Across The Universe.
Per il Gran Premio Internazionale del Doppiaggio, giunto alla seconda edizione, è stato il momento di annunciare i nomi dei vincitori del festival ideato e organizzato da Ince Communication, che vuole divent un importante punto di riferimento internazionale per i doppiatori e per le case di distribuzione.

Con la presidenza di Gabriele Lavia, una giuria composta da Alessandra Cassioli, Manlio De Angelis, Danilo De Girolamo, Laura Delli Colli, Gerardo Di Cola, Maria Pia Di Meo, Mario Frezza, Antonio Genna, Fiamma Izzo, Linus, Enrico Lo Verso, Giancarlo Magalli, Stefano Mainetti, Silvia Menozzi, Maria Rosaria Omaggio, Franca Orletti, Filippo Ottoni, Marinella Roccalongo, Massimo Rossi, Antonello Sarno, ha assegnato i singolari ed importanti riconoscimenti del Gran Premio del Doppiaggio.

I premiati sono stati i seguenti:

MIGLIOR DOPPIATORE
Francesco Pannofino per “Il Petroliere”

MIGLIOR DOPPIATRICE
Alessia Amendola per “Juno”

MIGLIOR DOPPIATORE NON PROTAGONISTA
Franco Zucca per “Michael Clayton”

MIGLIOR DOPPIATRICE NON PROTAGONISTA
Cristiana Lionello per “Io non sono qui”

MIGLIOR CARTONE ANIMATO
“Ratatouille”

MIGLIOR ADATTAMENTO
Elettra Caporello per “Sleuth”

MIGLIOR SERIE TV
“Dott House”

MIGLIOR DIREZIONE
Francesco Vairano per “Michael Clayton”

MIGLIOR FILM
“American Gangster”

MIGLIOR MIX AUDIO
Gianni Pallotto per “Sweeney Todds”

E’ stato inoltre assegnato dalla giuria il PREMIO ALLA CARRIERA e da AAMS il PREMIO GIOVANI DOPPIATORI per cui sono stati premiati ex equo Edoardo Miriantini Mele per i “Robinson”, Lilian Caputo e Jacopo Castagna per “La Bussola d’oro”, Manuel Meli e Mattia Nissolino per “Il Cacciatore di Aquiloni”, Angelica Bolognese per “Winnie The Pooh”, Jacopo Bonanni per “Un ponte per Terabithia”.
E’ stato poi consegnato un RICONOSCIMENTO SPECIALE da Snai hai figli di Oreste Rizzini, una delle più belle voci del cinema. Attore, doppiatore e dialoghista italiano fra i più apprezzati nel mondo, Oreste Rizzini è ritenuto un artista completo.

La manifestazione magistralmente condotta da Pino Insegno e Francesca Draghetti, ha visto come ospite d’onore Vanessa Redgrave, attrice che si è sempre distinta per l’asciutta e lucida intelligenza delle sue interpretazioni, artista “mito” della recitazione cinematografica, dotata di sensualità enigmatica e rappresentante di numerosi importanti film internazionali che hanno visto, con i nostri doppiatori, fama e successo anche in Italia.
La realizzazione del festival è stata resa possibile grazie al contributo di MIBAC, (Ministero dei Beni e delle Attività Culturali) e al sostegno dei main sponsor AAMS e Snai.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti