A serious man

L’ultimo film dei fratelli Coen presentato alla Festa Internazionale del Cinema
di Emilio Suraci - 23 Ottobre 2009

Presentato il 22 ottobre 2009 alla Festa Internazionale del Cinema di Roma, A serious man, l’ultimo lavoro dei fratelli Coen, presenti in sala con i vertici di medusa (i primi applauditissimi ed i secondi fischiati), sarà proiettato nelle sale italiane a partire da venerdì 6 Novembre.

La storia è quella di un professore di fisica ebreo che vive una vita ordinaria, in una cittadina del Mid-West nella fine degli anni ‘60, sposato con una moglie che insoddisfatta del rapporto monotono vuole il divorzio e lo convince assieme all’amante di andare a vivere in un motel, con due figli completamente estranei che lo invocano solo per aggiustare l’antenna della tv o per chiedere soldi per operazioni di chirurgia plastica. Chi sembra stargli vicino, ma che in realtà è bisognoso di cure e riguardi, è il cugino, sociopatico e amante delle scommesse che vive gran parte del tempo chiuso in bagno.

Raccontato con grande ironia e divertito sarcasmo, condito di spensierati spinelli, musica dei Jefferson Airplane e magico senso dell’assurdo, il film è la parabola di un uomo comune schiacciato da quell’universo, fatto di personaggi grotteschi, che gli ruotano attorno. E’ anche la storia di un uomo che non fa niente per evitare i problemi che continuamente gli si presentano davanti. La soluzione per cercare quantomeno di capire come comportarsi, è di rivolgersi ai rabbini, guide spirituali della comunità, anch’essi però privi di esaustivi consigli, promotori della filosofia che la vita continua e i dubbi passano. Come in Fargo, il protagonista non può nulla contro gli eventi, è l’oggetto passivo di una natura maligna che come una palla di neve aumenta di volume e si presenta con situazioni problematiche sempre più difficili da risolvere.

Il finale aperto da un lato mostra infatti l’arrivo di un uragano e dall’altro il preoccupante riscontro di una visita medica. Il cammino del protagonista per diventare un mensch, un uomo serio, quando il mondo sembra voltargli contro, non sarà facile.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti