A settembre apriranno 10 nuovi asili nido a Roma e nelle province

Con delibera regionale posticipata al 31 dicembre 2009 autorizzazione all'apertura e al funzionamento di asili e micro-nidi comunali e nei luoghi di lavoro
Enzo Luciani - 11 Luglio 2008

La giunta regionale presieduta dal presidente Marrazzo su proposta dell’assessore Coppotelli ha approvato una delibera con la quale posticipa al 31 dicembre 2009 il termine ultimo per l’emanazione del provvedimento di autorizzazione all’apertura e al funzionamento degli asili nido e dei micro-nidi comunali e nei luoghi di lavoro.

Con l’approvazione della delibera la regione sblocca fondi fermi da 5 anni. Il provvedimento permette l’apertura settembre di 10 nuovi asili nido a Roma e nelle province già a settembre .

Le strutture sono finanziate con risorse provenienti dal fondo per gli asili nido istituito dalla Finanziaria 2002. Il provvedimento si è reso necessario dal momento che circa 70 strutture hanno chiesto di differire i termini a causa delle difficoltà incontrate nella realizzazione degli asili.

Fresco Market
Fresco Market

I Comuni interessati dovranno presentare alla Regione il verbale di consegna dei lavori entro e non oltre 60 giorni dalla pubblicazione della delibera sul Burl.

In caso di modifica del progetto iniziale il termine ultimo per l’emanazione del provvedimento di autorizzazione all’apertura è posticipato al 31 dicembre 2010.

Secondo rilevazioni Istat, le strutture presenti sul territorio coprono il 9,7% dei minori di età compresa tra 0 e 3 anni. Il Consiglio europeo di Lisbona ha però fissato per il 2010 l’obiettivo della copertura del 33%. Obiettivo al quale la Regione conta di avvicinarsi implementando l’offerta di 2.280 posti nel triennio 2007-2009, raggiungendo la percentuale media italiana attestata al 13,7%.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti