A Torre Spaccata incontro con la poesia di Maurizio Rossi

Venerdì 15 dicembre nell'ambito della rassegna "Riusciranno i libri a salvare il mondo?"
Redazione - 14 Dicembre 2017

Riusciranno i libri a salvare il mondo? E’ il titolo e l’interrogativo che si pone una rassegna di tre giorni dedicati al mondo del libro e della letteratura dalla storia alla politica da venerdì 15 a domenica 17 dicembre.

Saranno presentati 10 opere editoriali con musica, teatro e dibattiti. Il tutto organizzato dall’Associazione Calpurnia e Comic Service Roma nei locali dell’ex Mercato in viale dei Romanisti 43 (fermata metro C Torre Spaccata. Info: tel. 3478645198 – 3271599366

Alle ore 18 di venerdì 15 dicembre 2017 Letture da “Che resta da fare” e Inediti di Maurizio Rossi Introduce: Il poeta, critico ed editore Vincenzo Luciani

“Questo nuovo evento – afferma Loreto Vannucci – è dedicato a tutti quelli che amano i libri,ma noi vogliamo che siano sempre di più perché vediamo il libro come patrimonio dell’umanità e salvatore del genere umano; alternativa alla guerra e all’odio. Solo la cultura e la conoscenza si può erigere in difesa della verità, e quindi a una maturazione completa dell’uomo”.

Maurizio Rossi Vive a Roma, dove è nato nel 1952. Ha esercitato come medico specialista. Ama scrivere in lingua e in dialetto romanesco. E’ iscritto all’Associazione Culturale “In tempo”; è socio de “La Primula”, Associazione tra volontari e famiglie di disabili, nella quale partecipa al laboratorio teatrale integrato e agli spettacoli messi in scena.

E’ tra i promotori dell’Associazione “Casa delle Poesie Centocelle” nel territorio del V Municipio; da qualche anno collabora, con scritti e recensioni, alla Rivista Online dell’Associazione “Poeti del Parco”; è nella redazione della Rivista “Periferie” diretta da V. Luciani e Manuel Cohen.

Ha pubblicato: Dal pozzo al cielo, Lulu.com, 2008, Tempo di tulipano, Lulu.com, 2009, Sono aratro le parole, LietoColle, 2011, Che resta da fare, LietoColle, 2014.

Finalista al premio “Laurentum” 2009; classificato nella sezione “Laurentum on line”; classificato nel concorso “Club Autori” 2010; selezionato per la Biennale di Poesia di Roma 2012; selezionato per i Premio Naz. “Io racconto 2010” e “Verba agrestia 2010”; finalista al “Verba agrestia”2011 e al premio “Arborpoetica” 2011 (Lietocolle); finalista al premio “Le Gemme” 2012 (Ed. Progetto Cultura); menzione di merito al Premio “Poesia in omeopatia” 2013.

Nel 2017 II Classificato per la sezione “Stornelli” al Premio “Vincenzo Scarpellino” per i dialetti del Lazio.

Sulla poesia di Maurizio Rossi:

http://www.poetidelparco.it/9_1116_Maurizio-Rossi-.html

http://www.poetidelparco.it/9_1484_Cercanno-leggerezza,-poesie-romanesche-di-Maurizio-Rossi.html

 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti