Al via il Festival Trastevere Rione del Cinema

Dal 1 giugno al 1 agosto proiezioni gratuite a piazza San Cosimato, organizzate dall'Associazione organizzato Piccolo America
di Gabriele Cruciata - 1 Giugno 2017

“Un’immensa iniziativa culturale, un prodotto di altissima qualità”. Così il Presidente della Regione Lazio, Luca Zingaretti ha commentato la notizia dell’avvio della terza edizione del Festival Trastevere Rione del cinema. Il Festival è organizzato anche quest’anno dall’Associazione Piccolo America, un collettivo di circa venti ragazzi capitanati da Valerio Carocci.

Nonostante l’immenso successo di pubblico e critica delle due precedenti edizioni, quest’anno alcune beghe politiche hanno rischiato di far saltare la manifestazione. In particolare l’Assessore alla cultura Luca Bergamo sarebbe arrivato a voler “bloccare un evento da loro stessi patrocinato”.

Il riferimento è ai permessi per lo svolgimento della rassegna cinematografica, che nelle settimane scorse sembrano potessero essere revocati dal Campidoglio. I toni della discussione – per quanto minimizzati dalla giunta grillina – si sono fatti bollenti, con i ragazzi dell’Associazione arrivati a minacciare di andarsene dalla città, forti anche di un sostegno popolare diffuso.

Nei giorni scorsi Carocci ha per questo parlato sul suo profilo Facebook di “Miopia politica di chi amministra la città” e ha scritto parole di fuoco: “Come è possibile dare un Patrocinio ad una manifestazione e dopo non riuscirla a sostenere, valorizzare e tutelare dalla propria stessa amministrazione? Come si può chiederne di ridurre la durata a 5 giorni dall’inizio? Premettendo che non credo che Luca Bergamo fosse in cattiva fede quando ha patrocinato la manifestazione, allora mi domando come possa una persona, che mi si dice essere così preparata e navigata nell’organizzazione di eventi, continuare a governare nella consapevolezza di non avere potere ed agibilità politica? ”.

Grazie alla pressione di Sabrina Alfonsi (presidente del I Municipio, unico a guida PD) e di buona parte degli artisti italiani che hanno scritto una lunga lettera alla Sindaca Raggi chiedendole di rilasciare i necessari permessi, l’ok del Campidoglio è infine arrivato. Il Festival si terrà come ogni anno in Piazza San Cosimato, in mezzo al mercato.

Durerà dal primo giugno fino primo agosto. La partecipazione sarà gratuita, e sarà possibile acquistare alcuni gadget del Piccolo America. Tutti i film, ad eccezione dei Disney Pixar, saranno proiettati in versione originale con sottotitoli in italiano.
La programmazione prevista per questa terza edizione è ancora più ricca di grandi film e grandi ospiti rispetto alle edizioni precedenti.

Si apre il primo giugno con Paolo Virzì che presenterà il suo “Caterina va in città”, e si continua con i grandi nomi di Nicola Piovani (26 giugno), Michele Vannucci (7 luglio), Carlo Verdone (23 giugno) e Gabriele Salvatores (16 luglio). Il Festival è organizzato sulla base di sette retrospettive, cinque delle quali incentrate su registi.

I cinque artisti che saranno approfonditi saranno Luigi Magni (“Nell’anno del Signore”, “In nome del popolo sovrano”, “In nome del Papa Re”, “La Tosca”), Stanley Kubrick (“Orizzonti di gloria”, “Il Dottor Stranamore”, “Lolita”, “2001:Odissea nello spazio”, “Arancia Meccanica”, “Shining”, “Full Metal Jacket” e “Eyes wide shut”), David Lynch (“Dune”, “Velluto blu”, “Una storia vera”, “Mulholland drive”), Michelangelo Antonioni (“La notte”, “Blow-up”, “Professione: reporter”, “Zabriskie point”) e Asghar Farhadi (“About Elly”, “Una separazione”, “Il passato”, “Il cliente”). A queste si aggiungo altre tre retrospettive: una dedicata a Disney Pixar , una al concorso XX e una al Midnight’s Silent Horror.

Il documentario Premio di Castro è un concorso organizzato dall’Associazione Piccolo America e rivolto a documentaristi emergenti. Nel corso del festival saranno proiettati alcune delle opere in concorso. Il Midnight’s Silent Horror è invece una novità dell’edizione 2017. A partire dalla mezzanotte, dopo le proiezioni dedicate a Disney Pixar, sarà infatti possibile ritirare radio e cuffiette per poter assistere alla proiezione di film horror senza disturbare il vicinato. Nell’ambito di questa retrospettiva, il 29 luglio Dario Argento presenterà il suo Phenomena.

L’evento è statao organizzato col contributo del Municipio I di Roma Capitale, della Regione Lazio, del MIBACT e col sostegno di BNL. Il link alla programmazione – che si terrà ogni sera dal primo giugno al primo agosto, è consultabile qui.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti